Missione compiuta?

PADOVA “I primi sono arrivati attorno alle 5 del mattino (..) Alle 6.30 sono stati distribuiti i primi braccialetti. Alle 10, comunque, si era già tutto concluso (…) Pur essendoci diversi ragazzi, le proposte maschili non sono andate a ruba.
MILANO “Centinaia in coda dalle prime ore del mattino alla H&M in corso Vittorio Emanuele, nel cuore di Milano”
BOLOGNA “La maratona di shopping è partita stamattina alle 8, ma le centinaia di persone in fila fuori dal negozio di via Indipendenza sono arrivate ben prima, qualcuno prima di mezzanotte: i braccialetti colorati, a cui corrisponde un orario preciso di accesso, venivano distribuiti dalle 6”

 

Io ci ho rinunciato già qualche mese fa.. e voi? Aspetto i racconti delle vostre conquiste e dei vostri pensieri :)

Inoltre vi consiglio di leggere...


0 thoughts on “Missione compiuta?

  1. Rimango basita…al di là di ciò che penso di questa collezione, anche fosse stata la più figa mai vista….ma si può star lì dalle 6 di mattina?? Secondo me, NO!

  2. Io dopo aver visto la collezione ed aver avuto una grande delusione ci ho proprio messo una pietra sopra al punto che oggi sono andata a via del corso (roma) per andare da H&M a comprare un maxipull e mi ero completamente dimenticata che oggi era il giorno x, in breve la fila da H&M era pazzesca impossibile entrarci e nemmeno mi interessava fare un incontro di box per comprare un vestito dal prezzo eccessivo e di qualità non alta così sono andata in un altro negozio e sono uscita con un paio di scarpe a metà prezzo…questo è stato il vero affare :)http://notespink.blogspot.com/

  3. io ci ho rinunciato come te un bel pò di mesi fa visto e considerato che è sempre cosi quando h&m collabora con qualche stilista importante.. quindi ho evitato.. anke se mi sarebbe piaciuto un sacco andarci e prendere almeno un pezzo di Lanvin.. :( ciao ire..

  4. non abito vicino ad un negozio e non sarei nemmeno mai andata a fare la fila…certo mi resta l'amaro in bocca perchè le t-shirt mi piacevano molto ed è un peccato non averle viste nemmeno da lontano!ciao!

  5. A Verona c'era la ressa anche per la giacca del progetto Democratic Wear della Coin tanto che io e una mia amica non siamo nemmeno riuscite a toccarla anche se presenti prima dell'orario di inizio vendita! Una cosa allucinante…signore (non adolescenti, signore dell'età di mia madre!!!) che ti strappava di mano la giacca…allucinante! o_O

  6. Allora, la collezione non è addatta a me (tranne un giacchino in pelliccia ecologica pseudo-chanel e un vesitino blu), comunque sarei andata dato che qui a Padova, H&M si trova a 300 mt da casa mia. Poi ho saputo la storia dei braccialetti ecc e ho rinunciato, neanche questo è per me. Domani mattina farò un salto per vedere cosa è rimasto dal dopo-resa (sono curiosa:)un caro salutoPatricia

  7. Quoto anche io con il vostro parere, non mi sarei MAI e dico MAI messa in fila alle 5/6 del mattino fuori da H&M..sono per lo shopping relax io! Calcola che solo raramente vado di sabato! Preferisco i giorni lavorativi, specialmente di mattina XDA parte questo.Nel video pubblicato da The Blond Salade non mi pare che ci fosse poi così taaanta gente fuori da H&M a Milano..e cmq nell' entrare sono stati tutti piuttosto tranquilli e civili (non come nei video che ho visto qualche giorno fa relativi alla collezione di Cavalli for H&M).Meglio così.In ogni caso: robe da pazzi!

  8. Ragazze è tutta questione di marketing,tutto è studiato a tavolino per creare proprio questo:una folla delirante che si vuole accapparrare a tutti i costi un oggetto che, probabilmente,non comprerebbe mai in condizioni normali Un acquirente deve avere il tempo di toccare con mano e valutare la qualità. Invece lo acchiappi al volo prima che te lo porti via qualcun altro,e alla fine sei anche felice perché ti sei portata via una cosa che a pensarci bene metterai poche volte e rimarrà nell'armadio come trofeo di una battaglia vinta.Ma vinta per chi? Sicuramente per quelli che stanno dietro ad H&M e Lanvin ..che hanno venduto uno straccetto a 150 euro..

  9. credo che per hm+jimmy choo sia stato mooooolto peggio, però in ogni caso: se devo andare a mmazzrmi per prendere dei vestiti: NO GRAZIE! non mi abbasso a certi livelli- detto da una fashionista!Se bisogna abbassarsi a certe cose perdono il già scarso valore che hanno quei vestiti.. diventa 'na roba da buzzurri

  10. Io sono davvero sconvolta!l'organizzazione a Bari è stata pessima!Ero parecchio consapevole ke ci sarebbero state tantissime persone e ke ci sarebbero state delle selezioni ma non avrei mai immaginato ke la merce sarebbe finita alle 11 di questa mattina(vi preciso ke io sono arrivata li alle nove e trenta quindi non in ritardissimo,anke se sapevo ke avrei fatto una bella coda gia prima di vedre effettivamente quanta ce ne fosse stamattina).quindi in due ore se consideriamo l'orario di apertura alle nove.una vergogna maggiore se pensate ke hanno deciso di dividere le persone, ke da prima delle nove erano in fila, in 8 gruppi da 20(che non erano nemmeno tutti da quello che ora ho visto nella foto degli orari!!!!).e ci sta!perchè chi si è alzato stamattina presto per arrivare prima doveva avere la priorità.ok!ora..ogni gruppo aveva ha disposizione venti minuti e ogni persona poi poteva acquistare un pezzo di ogni articolo.immaginate quanta roba ognuno di loro ha portato a casa.dopo tre gruppi,quindi 60 persone all'incirca,poco più o poco meno,era tutto terminato.ma vi rendete conto?io ero allibita.alle 11:30 stavano addirittura smontando una panca su cui probabilmente c'era della roba.E meno male ke doveva essere un'occasione per dare ai normali stipendiati un modo per acquistare un capo griffatissimo;va bene ke si sapeva ke le possibilta non sarebbero state altissime di riuscirci però mettere queste regole balorde sembra proprio fatto apposta.Ah dimenticavo:anke gli ultimi gruppi di prenotazione nn hanno potuto prendere nulla.Cmq la prossima volta ke ci sarà una collaborazione del genere me ne guarderò bene dal lasciarmi tentare.Tra l'altro,nn so da voi,qui i braccialetti li hanno dati stamattina…ma vi sembra normale…mah!!!!!

  11. ragazze, secondo me abbiamo fatto benissimo a disertare,lasciando stare la collezione in sè, che può piacere o non piacere: Ma il fatto che mi si debba fare mettere un braccialetto per farmi "avere l'onore di spendere soldi" è pazzesco, è un insulto alla gente che le file alle 6,30 del mattino le fa per avere un pasto caldo! Non capisco perchè H&M non faccia più capi di queste collezioni con i brand più famosi i quali del resto se hanno deciso di collaborare con lo stores è per raggiungere la massa, non la nicchia della massa…

  12. Io invece non mi sono persa la collezione e, nonostante sia arrivata alle 7 e mezza, avevo il turno per le 11. è vero c'era un personal shopper per persona e 15 minuti per comprare!!!!! Alcuni capi in vittorio emanuele non c'era già in partenza e la t-shirt con le gambe ed il tutù era finita. Così ho acquistato quella con le tre figure femminile e la clutch leopardata… http://somuch-littlequeen.blogspot.com/

  13. No, roba da matti…Quei vestiti saranno anche stati firmati Lanvin, ma la qualità era pessima!! Io sono sconvolta…Gente in fila dalla mezzanotte del giorno prima??? Per acquistare un vestito che forse metteranno si e no 2 volte?! (perchè diciamolo, dove ci vai con quei vestiti??) Boh…Follie del genere umanoXD

  14. Ciao Ire, sono la concittadina Alice.. io sono appena tornata dal centro x fare alcune commissioni, e mi sono detta "vah, andiamo a vedere se ci sono ancora matti in fila a H&M!". Ore 17.30: qualcosa c'è rimasto e guarda caso tutti i modelli delle scarpe, ma solo il numero 40! (il mio!!)..la legge di Murphy, proprio quando decido di non comprare niente! Per carità, veramente belline, anche pelle (non credevo), però senti, 100 euro m sembrano troppi!!!! poi c'era rimasto qualche vestito e il cappittino nero (mega leggero!!!) a 300 euriiiiiiiiii!!! assurdo.. bye bye Lanvin for H&M!!! bacini!!Ali

  15. Si infatti.. apparte che mentre scendevo giù alla collezione, c'erano delle vecchie con dei sacchetti pieni di roba di Lanvin… mah!! comunque il modello di vestito rimasto soprattutto era quello con il tulle .. tra l'altro assurdo, che se me lo metto per uscire, il mio ragazzo si rifiuta di farmi salire in macchina!!!!! cmq sn contenta di nn aver sprecato il mio tempo.. conserverò i miei pochi soldini per i prossimi saldi :) Ali

  16. A Firenze era abbastanza tranquilla come cosa e abbastanza organizzata (ma non troppo :P). Io, venendo da Empoli con il treno delle 6.02, sono arrivata al negozio verso 10 alle 7. Penso di aver avuto un centinaio scarso di persone davanti: assurdo! A che ora s'è svegliata la gente? Già io pensavo di essere "esagerata" – Comunque l'anno scorso per Jimmy Choo forse fu anche peggio…Sono lo stesso riuscita a prendere 2 t-shirt (che erano la cosa che mi interessava di più). Poi bè, alcune scene…….. indicibili, indescrivibili…. -_-"

  17. come sai vivo a Londra :) sono passata allo store in Oxford Street verso le due del pomeriggio perché mi trovavo da quelle parti ed ero incuriosita (non sono andata la mattina perché in ogni caso non avrei comprato nulla, quindi non aveva senso!) e come ho già scritto c'erano molti capi ancora rimasti – nonostante anche qui la vendita sia stata aperta nelle prime ore del mattino – abiti, soprabiti, scarpe…le commesse mi hanno detto che non c'è stato un grande pienone, e che le prime cose a sparire sono state i gioielli, le borse e le t-shirt. Parecchio diversa dalla situazione italiana, quindi…Io ho tentennato per un attimo su un rossetto, ma poi mi sono ricordata che non lo metto mai e l'ho lasciato lì :)

  18. io sono di milano, vado in univerità esattamente in centro. avevo letto su questo blog dell'evento ma me ne sono ricordata solo stamattina, mentre passavo da piazza duomo per andare a lezione…come me ne sono ricordata??? beh, vi dico solo che appena fuori dalla metro ho visto una signora sulla quarantina abbastanza distinta(con borsa h&m <3 lanvin) che prendeva a male parole una ragazza che a quanto pare le aveva "fregato" un vestito durante i 20 minuti a disposizione…ho sentito insulti che nemmeno un ormeggiatore di genova!ma la gente non ce la fa più…ma si può ridursi così per un vestito? tra l'altro non capisco nemmeno la gente che fa 5 ore di coda al freddo per i saldi in montenapoleone…(che poi…per una cintura griffata che scende da 230 euro a 180…affarone…. -.-" )forse non lo capisco perchè non sono una maniaca della moda però…bah…….saluti a tutte!^_^Betta

  19. inquietante, semplicemente raccapricciante. che emerita str….ata. ma si può? evidentemente sì. per dei capi che hanno il prezzo di un lanvin e la qualità di h&m (quindi dopo due lavaggi le cuciture deviano per conto loro). passerò distrattamente un mercoledì verso l'orario di chiusura. magari trovo l'affare!

  20. Anche io sono stata a Firenze… Personalmente sono rimasta molto delusa dal sistema organizzativo: il negozio ha aperto prima del solito orario e non era scritto da nessuna parte, i braccialetti alle 8.15 erano già finiti e i capi a disposizione erano pochissimi e di scarsa qualità. Io sono arrivata alle 8.40 e sono stata a giro per altri negozi, Zara, Kiko, Disney Store, Lindt (per me è irresistibile)poi ho mangiato e alle 13.30, quando sono terminati i gruppi di acquisto con braccialetto, sono potuta entrare a vedere quel che era rimasto: da metà del piano seminterrato l'area Lanvin era ridotta ad un angolino, erano rimaste solo un paio di scarpe leopardate, 2 neri, 1 azzurre e 2 rossi numeri solo 39-40, i vestiti rimasti erano quello grigio e quello rosso tutti toulle, una taglia 34 di uno nero monospalla con le rouches e quello fuxia con le rose. Ho provato le scarpe rosse, altissime, rifinite male, con la punta molto stretta ed estremamente rigide!! Vi giuro io adoro i tacchi alti e li indosso spesso ma erano veramente scomode!! Poi ho potuto toccare un paio di vestiti, quello rosa chiaro monospalla e quello grigio tutto di toulle: plasticosi e poco curati. Il mio solo acquisto è stata la borsina di stoffa di Lanvin il cui provento va all'Unicef. Fuori dal negozio c'erano 2 ragazzi con la bicicletta che sponsorizzavano il profumo "Marry me" sempre di Lanvin e davano 2 confetti bianchi. Il profumo è adatto a chi ama le fragranza dolci e fruttate, rimane molto sulla pelle.

  21. Sara: non sapevo della shopper in cotone, io le colleziono – più sono assurde più mi piacciono, questa è proprio graziosa – e cerco sempre di acquistare articoli legati a iniziative solidali! Domani dopo il lavoro faccio un altro giro a Oxford Street, sperando che ne sia rimasta una :) grazie per la dritta!

  22. Forse io sono stata l'unica fortunata…Mi sono svegliata alle 4 del mattino (solo perchè abito lontano da Firenze) e tra una cosa e l'altra ero li un quarto alle 6…Praticamente 10 minuti dopo di me è iniziata ad arrivare tantissima gente,davanti avevo solo una 45ina di persone.Fatto sta che sono entrata nel terzo gruppo.Era organizzato benissimo: per il discorso dei braccialetti(quando entravi nella zona riservata a Lanvin riuscivi a comprare bene senza che la gente ti strappasse le cose di mano), per quanto riguarda il servizio fuori e dentro al negozio ( fuori distribuivano maxi ombrelli di H&M e cornetti,caffe e the caldi ogni 10 minuti,dentro al negozio appena era il tuo turno per entrare nel reparto c'era una decina di commessi che avevano quasi la funzione di personal shopper,mi sono stati molto di aiuto! Il discorso dei 15 min alla fine è un tempo logico per prendere i capi, sia per smaltire la folla sia perchè cmq uno quando va li dovrebbe già sapere cosa prendere.Dopo essere uscita sono andata al camerino con calma e poi a pagare,alla fine in 25 min ho fatto tutto e ho trovato le cose che cercavo.Le magliette sono davvero belle e il vestito viola monospalla con tutte le critiche sulla qualità me lo aspettavo molto peggio.La collana di pietre dure è adorabile…Unica pecca:le scarpe!Ho provato il paio nere e sono state le scarpe più scomode che abbia mai provato!!! Gli altri anni non c'ero mai stata quando H&M faceva le collaborazioni perchè a parer mio c'era troppo casino, mentre quest'anno mi sono trovata molto bene e mi sono pure divertita…breakfastatkaty.blogspot.com

  23. Ragazze, tutte quelle che rosicano si sono riunite qua???Irene è EVIDENTE che hai rinunciato più di un mese fa perchè non sei MAI stata "invitata" a diffondere la collezione come la tua amica Chiara?Che tristezza la tua invidia. Ti ritenevo una ragazza intelligente, ma non si può non notare che ogni tua scelta è dipesa dalla tua incredibile ambizione.I capi sono decisamente belli, ad un prezzo giusto se si ha bene in mente chi è Lanvin. Poi sono scelte personali tollerare o no la trafila per portare a casa un capo.La qualità dei capi di Oviesse la trovi superiore a H&M? ma va?…. NESSUNO crede che sei di parte sai?

  24. Wow quante esperienze diverse! In generale ho sentito che l'organizzazione è stata buona ma da quanto leggo c'è stato anche qualche caso contrario. Le scene di ordinaria follia fanno quasi ridere, mi ricordano il film basato su "I love shopping", vi ricordate la scena della corsa alla svendita? :D Come oramai sapete io ho scelto di non andare per due motivi cardine: odio la rissa e le levatacce e i vestiti costavano troppo per essere quello che sono (nonostante come saprete un paio di capi mi sono rimasti nel cuoricino!). Aspetto di vedere i vostri acquisti nei vostri blog :) Intanto ho già visto un sacco di vendite online di tali vestiti nonostante i prezzi lievitati: se qualcuno si è innamorato di qualche pezzo magari può fare "la pazzia" in questo modo :) Grazie per aver condiviso le vostre avventure, ero proprio curiosa! Vi mando un bacio e vi auguro buona notte!

  25. Anche io sono andata. Alle 6 del pomeriggio, a vedere questi fantomatici Lanvin.Bah! (Poi, per carità, se me la regalavano anche a me tutta la collezione la prendevo, che discorsi!) Come avevo immaginato tutti gli abiti di tulle erano lì invenduti. Vedrai, è un modello troppo impegnativo da portare e costa troppo per poterlo comprare così, tanto per metterselo una volta e chissà.Mi son levata lo sfizio di provarmi quelli che erano rimasti e mi son messa il cuore in pace.A giovedì!!PS: che cacchio mi metto!?!?

  26. qui non è arrivata quindi non mi sono posta il problema (ma probabilmente sarei passata il pomeriggio per curiosità…i prezzi troppo alti per le mie tasche)

  27. non sapevo che non saresti venuta, ho anche un po' sbirciato per vedere se c'eri a Firenze! ^__^Io sono andata lì più per fare presenza che altro, la bassa qualità dei capi era prevedibile…alla fine ho comprato solo un rossetto! Rispetto a Jimmy Choo c'era molta meno gente, sarà stata anche la pioggia a fare da deterrente…ho sentito però che alcune ragazze erano lì davanti dalle 22!O__Ola review completa dell'evento l'ho fatta però sul nostro blog:http://www.oohlala-blogshop.blogspot.comdacci un'occhiata, visto che sei anche tu una fanatica del low cost magari ti piace ^__^V.

  28. Anonimo delle 10:37: Mi spieghi per favore cosa ci sia d'invidioso nel dire che una collezione non ci piace così come il fatto di mettersi in fila ed essere monitorati nello shopping? Dato che hai menzionato Chiara Ferragni, ti dirò che forse se proprio dovessi invidiare qualcuno, invidierei lei che ha potuto godersela in santa pace e non te che ti sei sottoposta a fare una fila pazzesca pur di avere un capo che ricordo NON è Lanvin ma Lanvin for h&m. Per quanto riguarda Irene invece non penso debba invidiare nessuno in quanto le era stata data l'occasione di vedere la collezione in anteprima, ma ha preferito disertare perchè non ne era stra convinta. Cmq per rigor di cronaca ("fashion"), ne ha fatto post e ne ha apertamente discusso con noi lettrici. Amare la moda non significa accettare come "automi ingordi" tutto quello che il mercato ci propina, ma discuterne e se ci va anche criticare, senza offendere nessuno. A me che uno sia disposto a spendere 100 euri per un vestito di sta collezione non mi stupisce ognuno con i soldi fa quello che vuole, mi stupiscono le condizioni imposte e la facilità nell'accettarle. L'essere ingordi di "moda" è una cosa esserlo di stile è un altra e il mio stile mi dice che mettersi in coda alle 6,30del mattino per avere un pezzo diciamo firmato NON è BUONO!!

  29. Anonimo delle 10:37: Mi spieghi per favore cosa ci sia d'invidioso nel dire che una collezione non ci piace così come il fatto di mettersi in fila ed essere monitorati nello shopping? Dato che hai menzionato Chiara Ferragni, ti dirò che forse se proprio dovessi invidiare qualcuno, invidierei lei che ha potuto godersela in santa pace e non te che ti sei sottoposta a fare una fila pazzesca pur di avere un capo che ricordo NON è Lanvin ma Lanvin for h&m. Per quanto riguarda Irene invece non penso debba invidiare nessuno in quanto le era stata data l'occasione di vedere la collezione in anteprima, ma ha preferito disertare perchè non ne era stra convinta. Cmq per rigor di cronaca ("fashion"), ne ha fatto post e ne ha apertamente discusso con noi lettrici. Amare la moda non significa accettare come "automi ingordi" tutto quello che il mercato ci propina, ma discuterne e se ci va anche criticare, senza offendere nessuno. A me che uno sia disposto a spendere 100 euri per un vestito di sta collezione non mi stupisce ognuno con i soldi fa quello che vuole, mi stupiscono le condizioni imposte e la facilità nell'accettarle. L'essere ingordi di "moda" è una cosa esserlo di stile è un altra e il mio stile mi dice che mettersi in coda alle 6,30del mattino per avere un pezzo diciamo firmato NON è BUONO!!

  30. Buongiorno Irene!se devo essere sincera l'unico commento adatto alla giornata di ieri è "pensavo peggio", da tutti i punti di vista: per l'affluenza, per il trattamento da parte dei commessi, per la qualità degli abiti… io sono andata al negozio di Milano-Duomo e non ci sono state scene di ordinaria follia pericolosa, al massimo volti un pò stanchi per l'attesa…farò un resoconto completo della giornata su http://www.lafolliadelladonna.blogspot.com

  31. Cara Ire,non ho la più pallida idea della situazione di Palermo(che sebbene sia il punto vendita più vicino a me è comunque lontano,e non ci sono andata),magari dirò una sciocchezza ma ho sempre avuto in mente che tutto il casino del resto d'Italia qui non ci sarebbe stato…c'è qualcuno che c'è andato?Anche secondo me comunque lo shopping deve essere un piacere,quindi è davvero pura follia ciò che ho letto,di gente che si è appostata davanti ai negozi ad orari improponibili…va bene essere fashion-chic-glamour e tutti i termini che vi pare,però certe volte dovremmo veramente aprire gli occhi e renderci conto delle cose che contano.Si,mi sarebbe piaciuto avere una di quelle t-shirt carinissime,ma non ci sono potuta andare,oggi è già 24,è finito tutto e non me ne frega una cippa lippa :) !Ecco il mio pensiero!Baci

  32. Ciao Irene, anche io sono di Firenze e visto il tempo era da pazzi stare ore in fila al freddo… per fortuna ho avuto modo di acquistare i pochi capi che mi interessavano direttamente online, altrimenti avrei tranquillamente rinunciato a questa collezione senza troppi rimpianti. Quella di Jimmy Choo dello scorso anno era di qualità nettamente migliore, con borse in vera pelle morbidissima e capi in cashmere, al contrario di questa firmata Lanvin con pochi abiti in seta e tanti in poliestere, abbinati ad accessori un po' scadenti di plastica. Purtroppo sempre più spesso si preferisce la "firma" a scapito della qualità, senza distinguere ciò che vale davvero i soldi che si spendono. Inoltre questa settimana si svolge anche la svendita Gucci e onestamente preferisco spendere 30 euro per un foulard flora in seta rispetto che per una collana Lanvin h&m di plastica!

  33. Buongiorno. Purtroppo leggendo i commenti qui sopra penso di essere fra le poche che aspettava con ansia l'uscita di questa collezione. A prescindere che Lanvin è il mio stilista in assoluto preferito, e non l'avrei fatto per nessun altro (forse per Givenchy) e che i capi potevano piacere o no, posso garantire che la qualità non era poi così bassa come qualcuno ha detto, anzi, erano tipici di Lanvin, tessuti rigidi, cerniere a vista, orli sfilacciati; questa è una particolarità che si ritrova anche in un suo vestito da 4000 euro. Ebbene, io sono andata a Padova, sono partita la sera prima e ho riposato fino le 4 a casa di un'amica che è all'università lì. Alle 4.50 ero fuori dal negozio, e prima di me c'erano 5 ragazze, quindi ero la sesta della fila, fra i primi 20 ovviamente, braccialetto blu. Come già sapete, hanno distribuito i braccialetti alle 6.30, l'attesa non è stata poi così insopportabile. Siamo entrati alle 8 e c'erano ragazze che si sono fiondate letteralmente al piano di sotto e questo non mi è piaciuto per niente e non ho apprezzato neppure il fatto che tante si prendessero 3-4 capi uguali per portarseli nei camerini, mentre devo dire che i commessi sono stati gentilissimi, infatti ognuno ne aveva uno che aiutava nella scelta delle cose. Purtroppo a Padova non c'era la collezione completa, mancava per esempio il cappotto in pelliccia, il trench nero e zebrato, il rosso e altre cose, e nel reparto uomo c'era quasi la metà della collezione, proprio perchè non arrivata (per esempio molti tipi di giacca e i pantaloni sportivi, le scarpe colorate). Ho comprato tutto quello che mi ero prefissata, cioè il tubino elasticizzato con i volant in passamaneria, la gonna in pizzo, la t-shirt, la collana rossa, il gilet in pelliccia, gli occhiali, i guanti, rossetto. Spero di non dimenticare nulla. Per me è stata una bella esperienza, unica nel suo genere, ribadisco il fatto che Lanvin lo adoro. Non mi è piaciuta l'idea della coda dalle 4 del mattino (ma penso non ci siano altre soluzioni), e la maleducazione di tante ragazze che potevano stare più tranquille. P.S La collana rossa (che può non piacere) è in metallo non in plastica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *