a+white-4
img_1104_modificato-1

Quando cade la neve è sempre una giornata da sogno. Ma quando questa cade in luoghi che non sono preparati e attrezzati per riceverla è sempre un vero problema. Venerdì pomeriggio a Firenze sono caduti circa 30 cm di neve in poche ore a causa di una vera e propria bufera di neve: qualcosa di incredibile e fuori da ogni previsione (sapevamo da tempo che sarebbe nevicato ma non con questa intensità, le previsioni parlavano infatti di una nevicata leggera di un paio di centimetri). Io dovevo andare a Firenze per incontrare un’amica che altrimenti non avrei potuto rivedere per del tempo: la distanza tra casa mia e Firenze è di circa 10 km. Ho preso il treno appena cominciato a nevicare, alle 14 di pomeriggio, e invece dei soliti 15 minuti di treno, sono stata più di 3 ore ferma alla stazione precedente a quella di Santa Maria Novella con l’annuncio che la stazione non ammetteva più treni. Caricate poi molte persone arrivate nel frattempo da altri convogli, anch’essi bloccati, alle 17.30 circa siamo ripartiti, sollevati ma pravati, e siamo arrivati dopo poco in stazione dove centinaia persone hanno assalito il treno per cercare di salirvi. Arrivati a Firenze infatti siamo stati accolti dal caos: tutto era fuori servizio, niente bus, niente taxi, code di km in auto (10 ore per fare un paio di km nel centro città) tutti i treni in tilt o cancellati con migliaia e migliaia di persone dirottate alla stazione da convogli su gomma e senza possibilità di tornare a casa da lavoro o scuola e quindi nel più completo panico: ragazzine che piangevano, gente che sentiva gli annunci e cominciava a correre. Un disastro, davvero e il tutto senza un ombra di autorità. Io sono stata fortunata perchè vivo a “soli” 10 km di distanza da Firenze: sono tornata a casa a piedi sotto la bufera di neve. Dopo 6 ore di odissea, e senza vedere la mia amica, ovviamente, sono tornata quindi a casa, congelata, dolorante e stanchissima ma fortunata: molti altri non lo sono stati e hanno dovuto trascorrere la notte nei posti di lavoro, nelle auto in coda, nella stazione, nei centri commerciali e nelle scuole. E il tutto per 30 cm di neve. Ma questa è stata solo la mia esperienza che ho voluto raccontarvi perchè trovo abbastanza disastrosa la disorganizzazione che vige. Qui trovate le disavventure di migliaia di altre persone http://qn.quotidiano.net/cronaca/2010/12/17/430674-neve_foto_lettori.shtml. Dopo l’arrabbiatura iniziale, vi garantisco molto profonda, sabato il sole splendeva e il mio odio verso la neve pian piano si è attenuato. C’è da ammetterlo, sotto la neve tutto sembra magico e per questo sono riuscita comunque a godermi un rilassante pomeriggio insieme al mio fidanzato e ai nostri cani, Dodo e Kira. Dopo questo racconto un po’ polemico, che spero mi perdonerete, vi auguro una buona visione!
▪▪
When snow falls is always a dreamy day. But when it falls on places that are not equipped for it is always an inconvenience. On friday afternoon on Florence fell 30 cm of snow cause of a true snowstorm: something incredible and out of the weather forecasts. I had to go to Florence from my town which is 10 kms away from the city. I took the train and instead of the ordinary 15 minutes of train journey, I stayed 3 hours and a half on the train stopped into a station near Florence. Then I arrived in Florence in which everything was out of order: not coaches, huges cars queues on the streets (10 hours to drive for few km in the city center), all the trains stopped in the train station and delated. Thousand and thousand of people blocked into the train station without any possibility to came back home, back from work or school. People running or screaming or crying and not police or train attendans or some help from the authority. The mobile phones doesn’t works: too many calls! It has been the armageddon, really! I was lucky because I live only 10 km away from Florence: so i came back home by foot, 2 hours under the snowstorm. Finally after 6 hours of Odyssey I was home: cold and very tired. I was lucky but a lot of people not. Here the adventures of thousand of other people: http://qn.quotidiano.net/cronaca/2010/12/17/430674-neve_foto_lettori.shtml. On saturday the sun shines and my hate to the snow was disappear. Under the snow all seems magic and I spent a beautiful (and relaxing) saturday afternoon together with my boyfriend and our two dogs, Kira and Dodo. I hope you’ll enjoy those pics :D
img_1162_modificato-1 img_1125_modificato-1 img_1283_modificato-1 img_1167_modificato-1 img_1478_modificato-1 img_1059_modificato-1+-+copia img_1291_modificato-1 img_1479_modificato-1 img_1211_modificato-1 img_1344_modificato-1
I’M WEARING:
FAUX FUR: BENETTON FROM 90ies
JEANS: ZARA very old and cut by my self
HAT: H&M 7 Euro
SCARF: HANDMADE 5 Euro
Pics taken by Giovanni Gambassi and me at Impruneta.

Inoltre vi consiglio di leggere...


0 thoughts on “

  1. Che bella Irene!! <3Mamma mia ma c'è davvero una disorganizzazione spaventosa!Anche qui ha nevicato tutto il giorno venerdì e devo dire che anche qui non era molto bella la situazione. Strade per nulla pulite che il giorno dopo sono diventate lastre di ghiaccio. Per questo ho iniziato ad odiare la neve! La neve va bene in montagna…Bacio

  2. ciao irene! io vivo a palermo e se nevicasse qui sarebbe davvero un guaio…già una pioggia più forte del solito ci ha messo in tilt!immagina la neve…ma per fortuna non c'è questo rischio..stiamo ancora aspettando l'inverno ;)complimenti per i cani…sono graziosissimi!www.mewmew-angelica.blogspot.com

  3. bello l outfit, i vostri magnifici cani, le foto e l' atmosfera♥! penso che se per una volta nevicasse a reggio calabria avremmo disagi ben peggiori, pensa che qui le strade vanno in tilt per un po' di pioggia e se si scende sotto i 10 gradi spesso chiudono le scuole!

  4. I SHOPPED: thank u :) the Chianti's countryside under the snow is amazing, really!ELISAA: ti ringrazio molto! Cavolo anche voi siete messi bene anche se la neve in Calabria è decisamente più rara rispetto a noi! Che situazioni!GIULIA: ma dai, veramente? Magari conosci il mio ragazzo, abita da quelle parti :D

  5. Ire, anch'io vivo in provincia di Firenze e capisco le tue lamentele: in effetti noi cittadini siamo stati lasciati un pò "allo sbaraglio", non lo trovo giusto..però Firenze sotto la neve è stata una visione davvero unica! elips. Bella la pelliccia bianca!!

  6. Ciao Irene!Innanzitutto come stai? E' migliorata un pò la situazione della neve nella tua città? Ora commento il tuo outfit!Sembri una montanara juventina,tutta bianconera! ;) I capi sono come al solito carini!Sai che da lontano i jeans sembravano dei Levi's 571 di taglio slim? ;) Un bel 10 oggi!Buona giornata! :D

  7. GLAMOUR BBEY: thank u honey!OIDLAUC: ciao! Sì è migliorata anche se la neve si sta dileguando dalle strade solo grazie alla pioggia.. solo le arterie princiopali sono state spalate. Qui a Sesto ad esempio la mia strada è ancora inagibile! ROSSANA: esatto, qui non nevica spesso, ma sono tre anni di fila che nevica parecchio.. e tutto insieme!

  8. è stata una tragedia in toscana, anche io mio ragazzo è stato nel turbine di questa brutta avventura!!!però anche io sabato non ho resistito e ho scattato qualche foto, era uno spettacolo tutta quella neve!!!ciaooooohttp://maylovefashion.blogspot.com/

  9. Belle foto e bei cani! Che odissea, dev'essere stato tremendo! Dopo un'esperianza simile è qualche anno che ho il terrore della neve basta la previsione di qualche fiocco per gettarmi in stato di pre-allerta, purtroppo non siamo mai abbastanza organizzati… Un bacio

  10. che situazione assurda, nel 2010.. :(ire, come hai fatto a tagliare i pantaloni così? io vorrei farlo con dei jeans ma ho paure di fare disastri…hai usato il taglierino, delle forbici, o cosa? accettasi consigli :)

  11. é stato clamoroso! mia cugina ha dovuto dormire in superstrada, roba da pazzi! ma era un mese che dicevano che venerdì nevicava!!!un pò di organizzazione no eh?! io fortunatamente ero a casa e abitando in campagna sono uscita di casa solo ieri pomeriggio, rischiando il ghiaccio…La siena-firenze è stata riaperta solo ieri ma immagino in che condizioni…A parte lo sfogo :D outfit carinissimo come sempre…Adoro la pelliccia :D

  12. Ciao, come ti capisco, nel 2004n mi sono fatta 3 ore e mezza di autostrada (Modena sud- Bologna Interporto)più altre 2 ore di strada normale, bruttissima, tutta curve e argine per tornare a casa, e non avevo nemmeno la mia macchina, ma quella del datore di lavoro, un Ducato. Mai più!!!Stanca e incavolata nera guidavo in lacrime. Un bacioneChiara

  13. You look so rock and roll COOL! Lovin' your faux fur Bennetton jacket with your ripped jeans. Your dog looks BEYOND HAPPY playing in the snow…soooo cute!!!kissesxoThe Beckerman Girlshttp://www.BeckermanBitePlate.com

  14. Ciao cara :)ieri quando stavo guardando il TG e parlavano del macello in zona Firenze mi sei subito venuta in mente. Mi dispiace proprio per tutto quello che ti è capitato e a te è andata ancora bene. Povera gente e che schifo di organizzazione ! Proprio una cosa tristein ogni caso molto bello questo outfit e mi sono letteralmente innamorata della tua giacca pelosa, è stupenda ! Belli anche i jeans :)un bacionegiveaway : http://tokyoblondes.blogspot.com/2010/12/giveaway-win-red-roses-clutch.html

  15. Impressionante… Ovviamente avevo letto di tutto ciò sul giornale ma sentirlo dire da qualcuno che l'ha vissuto fa un altro effetto!Poi ho seguito il tuo consiglio per gli stivali… Ne ho preso un paio scamosciato, nero, che arriva appunto sotto al ginocchio ma volendo diventa anche over the knee :)Baci!

  16. ALEXANDRA: ti ringrazio :)RAQUEL: thank u, I reallu love your blog!!S. hai proprio ragione, è magica! Ma occorre un po' più di organizzazione e un po' più di ascolto ai bollettini metereologici :D

  17. DIANA: thank u!DEBORA: che carina che hai pensato a me! :) Io sono stata davvero fortunata ma c'è davvero chi ha vissuto delle ore tremende!BECKERMAN: they love the snow, they have been playing all the time :D

  18. CHIARA: ti capisco, arrivata alla stazione Santa Maria Novella, per la tensione accumulata e quella palpabile nell'aria con mille persone nel panico sono scoppiata a piangere anche io. MARAA: grazie per l'indicazione, vado a dare un occhio :DELE: ci è andata bene a noi, mamma mia che giornata tremenda!

  19. Mi trovo davvero bene! A parte il fatto che sono molto molto più comodi credo(e tutti mi dicono) che mi stiano meglio di prima… Oggi faccio nuove foto e li vedrai :D

  20. Ciao Ire,come mi è mancato il blog in questi 3-4 gg :) ! Comunque,una delle cose che ammiro di te è che non utilizzi il tuo blog solo come una bella vetrina,ma affronti qualsiasi tipo di argomento socialmente rilevante che riguarda tutti noi!Mi dispiace per i disagi di questi giorni,anche se qui in Sicilia non abbiamo la più pallida idea di cosa ci sia stato in questi giorni,ho parenti e amici su,e mi hanno raccontato!Passando all'outfit…oooooh,finalmente un outfit da neve,pratico e senza tacchi :D .Baci ;)

  21. VIOLA: ho visto su Chicisimo e ti ho commentata. Stai da dio secondo me, ti donano moltissimo!!BLICIOUS: thank u :)ELETTRA e DENISE: sono una persona abbastanza riservata, ma queste cose si devono dire, anche perche molto spessa i media raccontano solo che vogliono….. vi mando un bacione!!

  22. Ti capisco benissimo anche qui da me quando nevica è sempre un casino!! Ricordo una mattina c'erano giù tipo 5 cm di neve e il treno per andare a scuola non è passato, le strade intasate già dalle 7 del mattino…!!Ogni volta che nevicava c'era da diventare isterici perchè era sempre un casino per arrivare a scuola/lavoro!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *