Gianfranco Lotti: borse, il Salon prive’ e l’incontro con Gianfranco e la sua incredibile storia

Gianfranco Lotti firenze
Gianfranco Lotti: borse, il Salon prive’ e l’incontro con Gianfranco e la sua incredibile storia

Gianfranco Lotti borse. Tra le soddisfazioni più belle che il blog ogni giorno mi regala, la possibilità di entrare in contatto e conoscere nel profondo realtà che hanno fatto la storia della moda sono assolutamente tra le piu’ forti. Veri pezzi di storia del nostro paese che posso raccontare, dal mio punto di vista, tramite i miei spazi personali.

Qualche giorno fa ho partecipato ad uno speciale evento firmato Gianfranco Lotti, marchio che ha fatto la storia fiorentina delle borse. La mia giornata con Gianfranco Lotti e’ iniziata presso l’azienda di Scandicci, proprio alle porte di Firenze: questa è la storica azienda dove ancora oggi vengono realizzate le sue splendide borse. Gianfranco Lotti in persona ci ha raccontato la sua storia: la storia di una persona che si e’ fatta da sola, una persona geniale, solare e alla mano. Gianfranco Lotti e’ fiorentinissimo ed e’ legato alla sua citta’ tanto quanto lo sono io. “Firenze ispira il bello e l’ influenza di Firenze nella mia crescita professionale e’ stata fondamentale”.

Gianfranco Lotti borse: l’incontro con Gianfranco e la sua incredibile storia

La sua storia inizia a 14 anni quando smette di studiare. All’epoca a Firenze erano tre le attivita’ principe che potevano essere svolte da un giovane: meccanico, orefice e pellettiere. Dopo la prova come meccanico, Gianfranco Lotti iniziò per caso a lavorare come pellettiere presso Empirio Brilli: la pelle allora non si lavorava solo per creare oggi da indossare ma anche per mille usi quotidiani. Nel ’68 con l’alluvione di Firenze l’intera città affondo’, economia compresa: la vita di Firenze venne travolta e con lei numerose attività che qui vi si trovavano. Allo stesso tempo pero’ l’alluvione segnò il punto di svolta nella carriera di Gianfranco Lotti che da quel momento inizio’ a lavorare come pellettiere in proprio, costruendo con le proprie mani il suo personale laboratorio esattamente sotto la propria abitazione.

Se vuoi leggere di più sull’artigianalità e le realtà viste in prima persona..

Ermes Outfits: alla scoperta del made in italy della tessitura. Che sciarpe favolose (In vendita online!)

In Provenza per scoprire l’azienda di L’Occitane tra campi di lavanda e laboratori 

A Parigi alla scoperta dei laboratori Clarins!

2222

irene colzi

Dopo un inizio specializzato in cinture (Gianfranco ci ha infatti spiegato che non aveva abbastanza soldi per macchine per fare borse) e diventati molto famosi poi negli anni’70 per la loro produzione, nel 1974 nasce la prima collezione di borse a marchio Gianfranco Lotti e vola a New York e in Giappone per presentarla riscuotendo un enorme successo. Un’immensa soddisfazione! Da quel momento e’ tutto un crescendo. Di collezioni, di sperimentazioni e di modelli, ma con due punti fermi: il primo, quello di puntare sempre ad una rivisitazione di modelli classici, oggetti dalla qualita’ e artigianalita’ perfetta, senza tempo e che veramente tutte le donne possono indossare, indipendentemente dall’ età e un simbolo, ed il secondo, la chiusura come una toppa per chiave, simbolo indiscusso delle borse Gianfranco Lotti. Insieme a Gianfranco Lotti in persona abbiamo avuto modo di visitare l’intera manifattura: qui si respira tradizione e artigianalità in ogni settore produttivo. Tutte le parti delle borse (E ne occorrono piu di 100 per realizzarne una!) sono create in azienda, l’assemblaggio invece e’ svolto in esterna, sempre nell’area fiorentina, ma controllato ogni giorno piu’ volte al giorno dai tecnici Lotti. Il prodotto, dopo un doppio controllo qualita’, esce assolutamente perfetto.

GIANFRANCO LOTTI MANIFATTURA FABBRICA FIRENZEGianfranco Lottiirene colzi

GIANFRANCO LOTTI MANIFATTURA FABBRICA FIRENZE gianfranco lotti borse GIANFRANCO LOTTI MANIFATTURA FABBRICA FIRENZE Gianfranco Lotti borse gianfranco lotti
GIANFRANCO LOTTI MANIFATTURA FABBRICA GIANFRANCO LOTTI MANIFATTURA FABBRICA Gianfranco Lotti firenze GIANFRANCO LOTTI FIRENZE

GIANFRANCO LOTTI BORSE FIRENZE GIANFRANCO LOTTI BORSE

GIANFRANCO LOTTI BORSE FIRENZE

GIANFRANCO LOTTI BORSEGIANFRANCO LOTTI FIRENZE

Gianfranco Lotti: il Salon Prive’

Dopo la visita in azienda è stata la volta della visita alla boutique di Firenze, in via Tornabuoni. Qui si è svolto l’opening di Salon prive’, un appartamento privato di 400 mq al terzo piano di un palazzo storico fiorentino, esattamente accanto alla boutique. Uno spazio per presentazioni ed eventi, ma soprattutto il luogo dove creare “One piece only”, una borsa Gianfranco Lotti unica, solo per te. Non solo il disegno, si sceglie autonomamente anche il materiale ed il colore della borsa. In  circa 4 mesi il proprio pezzo unico e’ pronto, la propria borsa Gianfranco Lotti unica al mondo. Durante l’evento indossavo una delle mie borse preferite Gianfranco Lotti, il modello Diamond S. Che ne dite? :)

GIANFRANCO LOTTI salon prive

GIANFRANCO LOTTI BORSE FIRENZE

irene colzi

GIANFRANCO LOTTI BORSE FIRENZE

GIANFRANCO LOTTI FIRENZE GIANFRANCO LOTTI salon prive

Se vuoi leggere di più sull’artigianalità e le realtà viste in prima persona..

Ermes Outfits: alla scoperta del made in italy della tessitura. Che sciarpe favolose (In vendita online!)

In Provenza per scoprire l’azienda di L’Occitane tra campi di lavanda e laboratori 

A Parigi alla scoperta dei laboratori Clarins!

MG_6730a

Cosa indosso!

LA REDOUTE

H&M

GIANFRANCO LOTTI

SARENZA.IT

Inoltre vi consiglio di leggere...


27 thoughts on “Gianfranco Lotti: borse, il Salon prive’ e l’incontro con Gianfranco e la sua incredibile storia

  1. dev’essere davvero interessante poter vedere come vengono creati certi capolavori :) non conoscevo queste borse, ma adesso ne sono davvero innamorata! :D

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *