Viaggio in Giappone: come arrivare a dove dormire, da come muoversi a dove mangiare. Tutto ciò che abbiamo fatto noi!

Incrocio di Shibuya quartiere tokyo

Viaggio in Giappone

Viaggio in Giappone. Scrivere questo post è stato molto difficile. E’ difficile riportare su carta digitale le emozioni di un viaggio che aspettavo praticamente dalla terza media, quando per la prima volta ho scoperto ed ho iniziato ad amare il Giappone, il paese del Sol Levante e che non solo non ha deluso le aspettative ma è entrato immediatamente sulla vetta dei viaggi più belli che io abbia mai fatto (QUI per vedere i viaggi che abbiamo fatto.. e non sono pochi :D).

Viaggio in Giappone:  come arrivare a dove dormire, da come muoversi a dove mangiare. Tutto ciò che abbiamo fatto noi!

E’ davvero complesso poi poter riassumere un viaggio così sfaccettato, intenso, ricco ed emozionante, così come solo il Giappone può essere, soprattutto se lo si vive per tre settimane intense, come abbiamo fatto noi. Ma ci proverò: ho deciso di riassumere il mio viaggio in due post. Questo, quello che state per leggere, dove troverete le informazioni pratiche sul viaggio, da dove abbiamo dormito a cosa abbiamo mangiato e con chi abbiamo volato con tutte le risposte alle domande che più spesso mi sono state fatte sui miei social (Mi trovate qui: www.instagram.com/ireneccloset) mentre raccontavo live il mio viaggio, insieme a tutte le curiosità sul Giappone che potrebbero esservi utili in fase di organizzazione del viaggio. Il secondo post, che vedrete QUI invece vi mostrerà l’itinerario di tre settimane che abbiamo organizzato, corredato da fotografie dei luoghi più belli che abbiamo visitato. Spero che questi post vi siano utili! Siete pronte a partire con noi?

irene colzi lantenrne giapponesi

tokyo quartiere manga

ORGANIZZARE IL VIAGGIO IN GIAPPONE: Quando viaggiare in Giappone? Giappone quando fioriscono i ciliegi?

Organizzare il viaggio in Giappone non è così difficile come si pensi: noi abbiamo organizzato tutto da soli, via internet e ci siamo trovati benissimo. L’unico consiglio che mi sento di darvi in questo senso è iniziare a pianificare il viaggio in Giappone con un certo anticipo: questo perché, come noi, sono sicura che vorrete vedere il più possibile nei giorni che avrete a disposizione e, l’unico modo per non perdersi niente e non rischiare di perdere tempo prezioso in Giappone a pianificare le proprie giornate, è organizzare tutto (Ok, non tutto, ma quasi!) dall’Italia. Anche in questo caso, internet, i blog (Come l’articolo che trovate QUI sul mio itinerario) e le guide cartacee che trovate con facilità in tute le librerie saranno super d’aiuto!

Ma quando viaggiare in Giappone? Noi abbiamo viaggiato in Giappone a luglio: la stagione delle piogge era appena terminata ma il caldo effettivamente, come ci era stata detto, si è fatto sentire (Soprattutto a Kyoto, sempre più calda di Tokyo!). In estate i festival, l’afflusso di turisti inferiore e le molte ore di luce sono i lati positivi che ci hanno fatto scegliere questo periodo per il nostro viaggio. In realtà ci è stato detto che è sempre un buon periodo per partire per il Giappone, ognuno con i suoi pro e con i suoi contro. Ma in Giappone quando fioriscono i ciliegi? E’ in primavera che fioriscono i ciliegi (Il “Sakura” è un periodo meraviglioso per vedere il Giappone!): informatevi online sulle date precise della fioritura se volete organizzare il viaggio in questo periodo! Il lato negativo di questo periodo è l’enorme afflusso di turisti ed i prezzi decisamente più alto. Meno affollato ma sempre meraviglioso, l’autunno giapponese: il paesaggio si tinge dei mille colori dell’autunno (Noi, quando torneremo, torneremo in questa stagione, abbiamo già deciso!). In inverno invece il Giappone è rinomato per la sua atmosfera e la neve non è rara: il Giappone in inverno sembra essere davvero magico!

tempio a nikko

GIAPPONE, COME ARRIVARE: scegliere il volo e la nostra esperienza.

Ma come arrivare in Giappone? Scegliere il volo per il Giappone con un certo anticipo sicuramente vi farà risparmiare: ecco perché è importante pianificare, come vi dicevo, il proprio viaggio con diversi mesi d’anticipo.

Noi abbiamo volato con AirFrance, una delle compagnie aeree con le quali ci siamo trovati assolutamente meglio nel corso di questi ultimi anni. Abbiamo prenotato con tre mesi circa d’anticipo il nostro volo che dall’aeroporto di Bologna Guglielmo Marconi ci ha portato a Parigi Charles de Gaulle, un paio di ore di scalo qui (Cosa che mi fa sempre felice perché l’aeroporto di Parigi è uno dei miei preferiti nel mondo: super elegante e.. che negozi e servizi!) e poi diritti a Tokyo Narita, l’aeroporto che si trova a circa 70km da Tokyo. Il volo diretto da Parigi dura circa 12 ore ma non vi preoccupate, non è così lungo come sembra. Durante il nostro volo di andata siamo riusciti a volare in Premium Economy: con una tariffa ottima, ma leggermente più alta rispetto al biglietto economy, hai una cabina simile a quella business (Ma ad un prezzo nettamente inferiore). Pochi posti (E quindi super tranquilla, l’ideale per lunghe tratte), poltrona comodissima e regolabile con quasi il doppio dello spazio a disposizione rispetto alla cabina economy (Poggia gambe compreso, perfetto per i voli notturni, come il nostro). Dato che siamo arrivati a Tokyo alle 8 del mattino, con davanti a noi un’intera prima giornata di entusiasmo nell’esplorazione della città, avevo veramente timore di arrivare a destinazione stremata: invece la classe Premium Economy per noi è stata la manna dal cielo. Per il ritorno invece, essendo stato un volo diurno, abbiamo preferito la classe Economy, comunque tra le migliori provate, sia a livello di cibo che a livello di intrattenimento (Lo schermo touch per guardare i film era davvero gigante!). Al ritorno abbiamo avuto circa 5 ore di scalo a Paris Charles de Gaulle: se come noi avete un lungo scalo e vi sentite stanchi, vi consiglio caldamente la Lounge Instant Paris, un vero e proprio appartamento francese aperto a tutti e che è dedicato a tutti coloro che hanno almeno 3 ore di scalo (E comprende anche un hotel, su prenotazione, nel caso in cui il vostro scalo sia molto lungo, geniale!)

airfrance

irene colzi giovanni gambassi gabriele colzi air france sedili economy plus

 

air france lounge

irene colzi per airfrance

GIAPPONE, DOVE DORMIRE?: gli hotel in Giappone e dove abbiamo alloggiato noi.

Scegliere dove dormire in Giappone può non essere semplicissimo data la vastità del territorio, delle città e soprattutto delle offerte giapponesi per quanto riguarda l’ospitalità. Che siano hotel, Ryokan o appartamenti l’imperativo, per noi, è stato quello della vicinanza ai mezzi pubblici: non che la rete di trasporto pubblico giapponese non sia capillare (Perché lo è!), ma per noi, avendo dovuto cambiare numerose sistemazioni, la vicinanza con le stazione JR (Ovvero le stazioni dei treni JR,quei treni che possono essere utilizzati gratuitamente da tutti i possessori di Japan Rail Pass, del quale vi parlerò poco più avanti) è stata fondamentale per non perdere troppo tempo con gli spostamenti. Dato che questa soluzione per noi è stata davvero confortevole ve la consiglio vivamente!

Durante il nostro soggiorno abbiamo deciso di provare le più diverse tipologie di alloggi, ecco quali.

TOKYO

Abbiamo alloggiato a Tokyo per molto tempo: per questo, essendo una città molto grande (Scusate, molto grande è riduttivo, inimmaginabilmente enorme :D), abbiamo deciso di spostarci in diversi hotel, ognuno in diversi quartieri. Qui ci siamo avvalsi di diversi partner e abbiamo avuto davvero le migliori esperienze di alloggio a Tokyo che mi sento di consigliarvi davvero dal profondo, che siano per alloggio oppure anche solo esperienze all’interno di questi hotel che anche gli ospiti non pernottanti possono vivere.

PARK HOTEL (Quartiere Shiodome / Shimbashi)

Il primo hotel che abbiamo scelto a Tokyo è il Park Hotel Tokyo che abbiamo scelto per due motivi: il primo, la vista. La vista da questo hotel è SPETTACOLARE, a mio parere una delle migliori viste di tutta Tokyo (Anche i punti panoramici che abbiamo visitato e che erano consigliati da tutte le guide non erano tanto belli quanto la vista che si vive da questo hotel, senza esagerare). Sì perchè dal Park Hotel si ha la vista esattamente frontale sulla Tokyo Tower, uno dei simboli di Tokyo e del monte Fuji, il monte sacro del Giappone che, quando spunta da dietro le nuvole, con la sua cima sempre innevata, è davvero uno spettacolo per gli occhi.  Il secondo motivo per il quale abbiamo scelto questo hotel è per la particolarità delle sue camere: le Artist Rooms. Le Artist Rooms, le camere che abbiamo scelto per il nostro soggiorno, sono delle camere con vista, ognuna dipinta da un diverso artista giapponese, ognuna diversa dalle altre. Che sia il Monte Fuji, il bamboo o il lucky cat, ogni camera è un vero e proprio spettacolo: una vera e propria opera d’arte, un vero e proprio museo. Qui potete vedere tutte le stanze diponibili. Il progetto, iniziato nel 2012 è ancora work in progess. Una curiosità: il concierge che trovate al 31esimo piano, il piano dedicato alle Artist Rooms è un Art Concierge: non solo accoglie gli ospiti ma fornisce spiegazioni sugli artisti e sulle opere d’arte presenti all’interno dell’hotel

park hotel tokyo irene colzi vista panorama tokyo dal park hotel park hotel camera tokyo tokyo tower park hotel a tokyo panorama tokyo metropoli

WESTIN HOTELS E RESORTS  (Quartiere: Meguro)

Per il nostro secondo hotel abbiamo scelto il Westin Hotel Tokyo, uno dei migliori hotel di tutta Tokyo. Appena entri in questo hotel rimani assolutamente sbalordito dall’eleganza dei dettagli: la grande scalinata che domina la hall dell’hotel rimarrà per molto nel vostro immaginario. Non è sicuramente un caso che questo hotel venga scelto per numerosi matrimoni: abbiamo avuto anche il piacere di osservare alcune coppie appena sposate, in abiti tradizionali (Un vero spettacolo per gli occhi). Le camere, ricche di dettagli, tra legno e oro, hanno ogni tipo di comfort. Ma quello che ci ha colpito di più di questo hotel, oltre alla posizione perfetta, tranquilla ma assolutamente centrale e comoda per i nostri spostamenti, è stato il cibo. Qui l’offerta di cibo e di esperienze è stata assolutamente da non perdere, non solo se siete ospiti dell’hotel, ma anche per tutti coloro che vogliono provare un’ottima cucina. Sicuramente è da provare la grande colazione a buffet al piano terra: cucina internazionale e giapponese si fondono in una delle colazioni più enormi e spettacolari che abbia mai provato in tutta la mia vita. Rinomato anche il ristorante Cantonese, Ryutenmon che è stato riconosciuto da una stella Michelin. Ma quello che davvero, a mio parere, dovete provare è l’esperienza di indossare un vero Yukata, un kimono estivo giapponese e vivere una sera immersi nella cultura giapponese. Dopo aver scelto QUI il mio Yukata preferito abbiamo organizzato la vestizione (Tutt’altro che semplice.. indossare uno Yukata è davvero difficile!) nella nostra stanza. Che sensazione aver indossato un vero Yukata, mi sentivo davvero una giapponese :) Abbiamo proseguito poi la nostra serata con una delle cene più buone che abbiamo gustato durante il nostro soggiorno a Tokyo, presso il ristorante Mai dell’hotel: sushi e sushimi freschissimo ed una cena Kaiseki tradizionale. Assolutamente da provare! Qui per vedere ristorante e prezzi: http://www.westin-tokyo.co.jp/en/dining_mai

irene colzi e gabriele colzi hotel westin tokyo

colazione in tokyo vista hotel westin in tokyo dove indossare il kimono in giapponeirene colzi cena sushi in kimono

IMPERIAL HOTEL TOKYO (Quartiere: GINZA)

Ultimo hotel che abbiamo scelto a Tokyo, l’Imperial Hotel Tokyo, uno degli alberghi non convenzionali della collezione internazionale di hotel indipendenti e di lusso The Leading Hotels of the World.

Questo hotel ci è piaciuto subito per essere uno dei più conosciuti di tutto il Giappone: questo hotel infatti risale al 1890 ed ha ben 125 anni di storia, avendo ospitato tra le sue stanze le personalità più influenti della storia, Marilyn Monroe compresa. Basti pensare che nel 1923 fu Frank Lloyd Wright, uno dei più innovativi architetti dell’opaca a disegnare l’architettura interna (ed esterna) dell’hotel. Dopo storie di ricostruzioni avvenute negli anni a causa della sismicità del paese, oggi l’Imperial Hotel è uno degli hotel più rinomati di Tokyo e di tutto il Giappone.

L’ospitalità ed il servizio al cliente è davvero la migliore che abbiamo trovato durante tutto il nostro viaggio. Abbiamo scelto questo hotel anche per la posizione: esattamente tra Ginza e Marunouchi, il distretto dello shopping e del lusso di Tokyo, così come dal suggestivo Tokyo International Forum ed il famoso mercato del pesce Tsukiji, raggiungibile da qui a piedi in circa 20 minuti (La vicinanza è stata fondamentale dato che occorre presentarsi all’accettazione per le 2 3 di notte, come vi ho raccontato in QUESTO post).

Durante il nostro soggiorno abbiamo provato una delle esperienze migliori che abbiamo fatto durante tutto il nostro viaggio e che può essere vissuta anche da ospiti esterni all’hotel. La cerimonia del thè. L’hotel possiede 3 stanze cerimoniali arredate secondo lo stile tradizionale: qui si può vivere la vera cerimonia del thè e degustare un ottimo matcha accompagnato da un dolcetto tradizionale con fagioli rossi. Esperienza imperdibile per vivere il vero Giappone tradizionale! Qui per prenotazioni e costi.

hall hotel imperial tokyo hotel imperial tokyo cerimonia del the

cerimonia del the hotel imperial hotel imperial tokyo imperial hotel tokyo

hotel imperial colazione giapponese hotel imperial ristorante

KYOTO

Kyoto è sensibilmente più piccola rispetto a Tokyo: abbiamo quindi preferito scegliere un unico appartamento per tutto il soggiorno ma con un unico imperativo. Che fosse vicino alla stazione centrale di Kyoto da dove poi abbiamo preso i treni JR per le nostre escursioni e dai quali partono numerosi bus, il mezzo di trasporto che più abbiamo utilizzato a Kyoto. Abbiamo utilizzato Booking per la scelta del nostro appartamento.

HIROSHIMA

Ad Hiroshima, ultima tappa del nostro viaggio, volevamo assolutamente soggiornare in una casa tradizionale giapponese. Così abbiamo provato l’ebrezza dei futon e dei tatami (E dei bagni tipicamente giapponesi). Un’esperienza assolutamente da provare! QUESTO è l’appartamento tradizionale che abbiamo prenotato, molto consigliato (E Kani, la proprietaria, è dolcissima!)

GIAPPONE, COME MUOVERSI?: come viaggiare in Giappone, come muoversi a Tokyo, Kyoto, Hiroshima e dove acquistare il Japan Rail Pass

Come muoversi in Giappone? Spesso quando si pensa al trasporto in Giappone si pensa a quelle cartine dei trasporti pubblici dai reticoli infiniti di colori che si snodano tra ideogrammi incomprensibili. Niente di più vero ma niente di molto difficoltoso: spostarsi in Giappone, a Tokyo e Kyoto è molto facile. Vi consiglio, come abbiamo fatto noi, di iniziare a farvi un’idea degli spostamenti di massima già dall’Italia, quando create il vostro itinerario di viaggio.

treni japan rail pass tokyo

Se acquistate il JR pass per il vostro soggiorno (mi raccomando, si acquista solo dall’Italia, via internet, quindi fatelo per tempo! Lo potete acquistare, per esempio, QUI ), per Tokyo siete a cavallo: è compreso infatti nel pass il trasporto aeroporto – stazione centrale di Tokyo e tutti i trasporti locali JR che vi permetteranno di visitare tutta Tokyo (Noi infatti abbiamo sempre utilizzato i treni JR e non abbiamo mai preso la metropolitana, se non la monorotaia sopraelevata).

Discorso diverso per Kyoto: qui infatti spesso abbiamo utilizzato metropolitana e soprattutto bus, quasi nessuno di questi era compreso nel nostro JR pass.

Hiroshima è talmente piccola che siamo riusciti a girarla interamente a piedi.

Per quanto riguarda invece gli spostamenti nelle città dei dintorni che inserirete nel vostro itinerario, sappiate che sono praticamente tutto coperte da JR pass (Se seguirete il nostro itinerario che trovate QUI, tutto sarà coperto da JR pass). E’ consigliabile prenotare sempre all’interno delle stazioni JR i vostri posti a sedere sui treni Shinkansen: questo non perché sia difficile trovare posto (Ci sono apposite carrozze per chi non ha prenotato i posti a sedere), ma per essere sicuri e tranquilli durante i vostri spostamenti. E’ poi molto consigliato nei fine settimana, orari di punta e durante le festività.

Vi consiglio di consultare l’app Hyperdia per poter visionare gli orari degli Shinkansen e anche gli eventuali cambi treno.

treni shinkansen japana rail pass giappone

IL GIAPPONE E’ CARO? Giappone, dove cambiare i soldi e dove prelevare in Giappone

Il Giappone non è assolutamente così caro come si pensi, complice anche la forza dell’Euro sullo Yen, che permette di poter vivere il Giappone in assoluta libertà. Il cibo in Giappone è davvero economico, le soluzioni di alloggio sono pressocchè infinite. Più cari i mezzi di trasporto ed i treni ma, questo problema, viene in parte ovviato con l’acquisto del JR pass.

E’ consigliabile avere una buona quantità di moneta YEN con voi, questo perché spesso si acquista solo in contanti. Per quanto riguarda carte di credito e bancomat abbiamo avuto qualche difficoltà: non tutti accettavano la mia carta unica, carta di credito e bancomat del circuito Mastercard. Vi consiglio di avere carte di credito di più circuiti per essere sicuri.

Cambiare la moneta in Giappone è conveniente: noi lo abbiamo fatto non appena arrivati in aeroporto a Narita.

IN GIAPPONE SI PARLA INGLESE? HAI AVUTO PROBLEMI A FARTI CAPIRE?

In Giappone abbiamo trovato poche persone che parlassero l’inglese ma non abbiamo trovato assolutamente nessuna difficoltà. In primis perché spesso i giapponesi non parlano inglese ma lo capiscono: vi accorgerete che una volta compresa la vostra domanda si fanno letteralmente in quattro per aiutare. Molto spesso, alla richiesta di informazioni stradali o su cosa mangiare, le persone ci hanno accompagnato fino al luogo di interesse. I giapponesi sono speciali, sono sicura che vi troverete benissimo!

senso ji tokyo

DISPOSITIVO WIFI in GIAPPONE (Ovvero avere la connessione WiFi per tutto il tempo!)

E’ stata veramente fondamentale per noi la connessione WIFI portatile. Si noleggia (e si restituisce) in aeroporto: si può prenotare e pagare in anticipo dall’Italia, come abbiamo fatto noi. Per esempio QUI oppure potete noleggiarla direttamente in aeroporto al vostro arrivo. Il costo è davvero ottimo. Avere la connessione internet vi permetterà di utilizzare GOOGLE MAPS per tutto il tempo: vi guiderà alla vostra destinazione e vi dirà quali mezzi di trasporto pubblici prendere. Utilissimo! Inoltre vi servirà anche per le traduzioni in tempo reale qualora fosse necessario (GOOGLE TRANSLATOR).

GIAPPONE, COSA MANGIARE E DOVE MANGIARE? La nostra esperienza con il cibo in Giappone

Mangiare in Giappone è stata una delle esperienze più super dell’intero viaggio. In primis sfatiamo il mito che in Giappone si mangia solo sushi e pesce crudo: assolutamente non vero. Sushi e pesce crudo, per gli amanti del genere, sono assolutamente speciali (E decisamente diversi rispetti a quello che siamo abituati ad assaggiare noi come cucina giapponese in Italia) ma la cucina giapponese è davvero molto varia. Noi per 3 settimane abbiamo assaggiato ad ogni pasto piatti diversi e chissà quanto ancora avremmo potuto mangiare di diverso! Vi farò vedere di più all’interno del video sul Giappone, lo troverete sul mio canale Youtube, QUI. 

mercato del pesce tokyo bancarella macchinette bibite giappone

Spero che queste informazioni vi siano state utili! Scrivetemi come messaggio privato sul mio canale Instagram www.instagram.com/ireneccloset se avete domande, risponderò a tutti nei limiti del possibile!

QUI PER VEDERE L’ITINERARIO DI VIAGGIO CHE ABBIAMO SEGUITO (Con tutte le tappe e i consigli)

Grazie a AirFrance, Leading Hotel of the World – Imperial Hotel, Park Hotel Tokyo, Westin Hotel Tokyo e Japan National Tourism Organization

QUI POTETE TROVARE ALTRI LINK DEI MIEI ULTIMI VIAGGI – TRAVEL

Acquista il mio libro QUI

Cop_A tutto stile_AOG_.indd

Una vera e propria “Bibbia dello stile”: qui è racchiuso tutto ciò che so della moda, delle tendenze e degli abbinamenti con un capitolo dedicato anche alla mia storia, al mio percorso come blogger e ciò che mi ha portata oggi ad essere in TV a parlare di moda e a scrivere un libro! :)

Puoi comprare il libro i tutte le librerie d’Italia oppure QUI

Instagram @ireneccloset 700

Segui le mie giornate in diretta su INSTAGRAM! :)

Mi trovate come @ireneCCloset oppure qui www.instagram.com/ireneccloset

Inoltre vi consiglio di leggere...


9 thoughts on “Viaggio in Giappone: come arrivare a dove dormire, da come muoversi a dove mangiare. Tutto ciò che abbiamo fatto noi!

  1. Ciao Ire! complimenti per il video su youtube e per questo blog.
    Mi hai messo ,come sempre ,un sacco di allegria e hai fatto centro su mille domande che mi ponevo dato che a breve andrò anche io in Giappone!
    Non parto dall Europa quindi per il volo ho giá organizzato tutto e per fortuna il mio fuso orario sarà inferiore?.
    Ti vorrei chiedere delle info per quanto riguarda gli spostamenti.
    Ho giá visto i costi del Jappan Rail Pass ma volevo sapere se é realmente così utile,cioé se si risparmia veramente così tanto.
    Non riesco da qui a capire i costi dei singoli spostamenti.
    Io starò in Giappone 17 giorni e il mio itinerario é molto simile al tuo,anzi mi hai trasmesso un sacco di energia e dato diverse nuove idee,starò sicuramente meno a Tokyo e a Kyoto pensavo di affittare una bici.
    Se ti va di darmi una mano te ne sarei veramente grata.
    Grazie Bella,aspetto con ansia il prossimo video su Kyoto ???

  2. Splendido viaggio e meraviglioso articolo, hai risposto a tutte le domande che mi venivano in mente mano a mano che lo leggevo!
    Sfrutterò sicuramente i tuoi consigli <3

  3. Ciao Irene!
    Sappi che tutti i tuoi articoli saranno archiviati ed utilizzati per il mio viaggio in Giappone, che per ora giace nella lista dei desideri.
    Davvero molto utili.

    Grazie della condivisione
    un bacio!

  4. Grazie di tutti questi utili consigli!!! Non vedo l’ora di visitare il Giappone (spero il prima possibile!) e salverò sicuramente questo post tra i preferiti!
    Poter viaggiare è davvero una grandissima fortuna, grazie per aver condiviso con noi la tua avventura!
    Ho appena finito di vedere a che il primo video… Meraviglioso!
    Un bacione,
    Elisa
    http://www.francinesplacediy.blogspot.com
    DIY & LIFESTYLE BLOG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *