Organizzare e ordinare i nostri vestiti, scarpe e accessori: armadio perfetto!

13/05/2020

Ciao ragazze!!! Chi ha voglia di rimettere in ordine il proprio armadio / scarpiera oggi? Silenzio, balle di fieno.. No, dai, forza, che sia il cambio armadio o semplicemente pulire e rimettere in ordine il proprio armadio per renderlo più organizzato e funzionale.. è arrivato assolutamente il momento!

GUARDARE SCONSOLATO IL PROPRIO ARMADIO e la propria SCARPIERA

Lo so, ci siamo passati tutti. Prima di iniziare è concesso contemplare il caos del proprio armadio e fare 3-4 respiri profondi per prepararsi psicologicamente a quello che ci aspetta. Accendete la musica a palla che ci dia carica e pensiamo al dopo, a quanto sarà bello e funzionale il nostro armadio dopo! Iniziamo dalle scarpe, che è la parte più semplice.

adrienne-leonard-yziPJ28P_D4-unsplash

INIZIAMO DALLE SCARPE

Se si fa il cambio stagione il primo step è quello di togliere dalla scarpiera tutte le scarpe della stagione che stiamo salutando e riporle fino al prossimo anno.

Una volta liberati gli spazi, puliamo le superfici con prodotti antibatterici: sarebbe opportuno fare questa operazione di pulizia più volte durante la stagione.

A questo punto, prima di inserire le scarpe della stagione in corso, nel caso in cui stiate facendo il cambio armadio,  fatevi un piano di organizzazione delle scarpe: stabilite un ordine per categoria e poi un ordine per comodità di raggiungibilità. Adesso vi spiego.

Vi faccio un esempio di quello che ho fatto io: per quanto riguarda la primavera estate, ho sistemato tutte insieme le sneakers, insieme i sandali bassi a terra, e insieme tutte le espadrillas, poi tutti insieme i sandali con tacco, dividendo quelle con tacco basso e comodo e quelle con tacco alto e scomodo. Poi ho sistemato insieme tutte le decollete senza stagione e tutte insieme le sling back.

Per quanto riguarda l’ordine di raggiungibilità, ho inserito quelle che utilizzo di più (sandali bassi, tacchi bassi, espadrillas e sneakers) nelle zone più facilmente raggiungibili della scarpiera, quelle che uso di meno nelle parti più alti e meno raggiungibili.

Tip aggiuntiva: se vedete che ci sono delle calzature sporche, pulitile prima di riporle nell’armadio e aggiungete un bel profumatore alla vostra scarpiera!

alexandru-acea-T5jXjei49uY-unsplash

ARMADIO

Che sia una cabina armadio, un armadio a vista oppure un classico armadio, la tecnica di riorganizzazione cambia poco. Anche in questo caso si inizia dalla pulizia delle superfici, che si deve fare una volta ogni tanto con antibatterici, assicurandoci di eliminare anche tutta la polvere, arieggiando bene tutta la stanza durante la riorganizzazione del guardaroba.

Se siamo in fase cambio di stagione partite selezionando i capi della stagione che va in pensiero e togliendoli dall’armadio. Ricordatevi sempre di fare un bel decluttering: cioè eliminare dall’armadio capi vecchi che non volete più indossare e donarli una nuova vita (non buttateli!).

Una volta che nel nostro armadio sono presenti solo i capi della stagione in corso, prendiamoci un attimo per visualizzare il nostro armadio e pensiamo a come suddividerlo in modo efficace per avere tutti i capi in ordine e a facilmente raggiungibile. Vi spiego come ho fatto io con il mio guardaroba estivo: ho deciso di organizzare i capi per categoria e per colore. Le categorie che ho scelto sono giacche e blazer, gonne, pantaloni estivi (ho riposto i pantaloni invernali), jeans preferiti (ne ho tenuti solo una selezione e ho riposto tutti gli altri, tanto in estate jeans li indosso poco), camicie, vestiti lunghi e vestiti corti, t-shirt e camicie a maniche corte ed infine top e canottiere.

Una volta create le categorie ho ordinato tutto per colore, in questo modo: tutti i bianchi e poi tutti i neri. Questi sono i colori neutri che stanno bene con tutto, quindi sono importanti da avere subito sott’occhio. Ho poi messo tutti insieme i gialli, i rosa, i viola, i marroni, i beige e così via. Ho messo invece tutti insieme i capi con stampe di quella categoria.

sarah-brown-oa7pqZmmhuA-unsplash

ACCESSORI

E come sistemare gli accessori? Per dare un ordine armatevi di scatole e scatoline e sfruttate i cassetti!

  • OCCHIALI DA SOLE: ho riposto gli occhiali da sole nei coperchi delle scatole da scarpe
  • OCCHIALI DA VISTA: ho acquistato su Amazon un espositore per occhiali e li ho inseriti a vista.
  • CINTURE: utilizzando varie scatole, più o meno alte, le ho arrotolate con fibbia a vista e divise per colore
  • BIGIOTTERIA: anche in questo caso ho utilizzato scatole, foderate di stoffa. Essendo un’amante degli orecchini li ho inseriti, divisi per tipologia (cerchi, lunghi, corti, colorati..).
  • CERCHIETTI e ACCESSORI PER CAPELLI: anche in questo caso, sempre con il metodo delle scatole, ho divisione cerchietti, clip per capelli e fasce per capelli.
  • CAPPELLI: i capelli li ho riposti impilati, per tipologia. I capelli a falda larga tutti insieme, divisi per colore ed i capellini bakerboy.

PROFUMATORI

Una volta terminato il riordino, ultimo step, profumare gli armadi. Olii essenziali, profumatori per armadi, eventuali anti tarme.

0 commenti

5 consigli per essere più produttivi.. da casa!

6/05/2020

Essere produttivi in questo periodo è davvero difficile. Veramente. Ecco perchè ho pensato che vi possa essere utile condividere con voi i miei trucchetti per essere più produttiva: nella vita e nel lavoro. Occorre organizzazione e.. tranquillità. Spero vi sia di aiuto :)

1.Fai delle liste: questo ti permette di vedere nero su bianco quello che devi fare e soprattutto a liberare la mente dal senso di sopraffazione da “ho troppe cose da fare”. La chiave è l’organizzazione!

5 Consigli per essere produttivi da casa!

stil-flRm0z3MEoA-unsplash

2. Crea un piano settimanale: fai una lista settimanale di task da compiere e spuntali via via che i task sono compiuti.

3. Hai spuntato tutti i task della settimana?: Se quella settimana non riesci a farli tutti prima chiediti perché non sei riuscito. Non hai avuto abbastanza tempo oppure hai perso tempo? Se hai perso tempo, puoi riappropriati di quel tempo? Oppure non hai delegato abbastanza le cose che potevi delegare? Se sì, fallo :) Ricordati che il cellulare ruba tantissimo tempo, se hai qualcosa da fare tieni il telefono ben lontano :) A questo punto inserisci i task nei task della settimana successiva.

emma-matthews-digital-content-production-O_CLjxjzN3M-unsplash

4. Crea un piano giornaliero: fallo al mattino o la sera prima. Scrivi i compiti che devi fare ogni giorno e aggiungi via via le cose che ti vengono in mente. Inseriscile nel piano settimanale se non sai che non riesci a farli in quel giorno ma datti un termine ultimo per farle, in modo tale da non farle slittare troppo e accumulare così cose da fare.

5. 5 minuti: Se ci sono attività che richiedono 5 minuti o meno, falle subito e non metterle in lista. Ci metti meno a farle che a scriverle :)

nikita-kachanovsky-bLY5JqP_Ldw-unsplash

1 commento