Pencil skirt: here’s how to wear it! Long live curves!

7/11/2014

Longuette look

Pencil skirt

Pencil skirt. The pencil skirt is one of those leaders who, if you have a little bit of curves, beautiful hips and bum, it becomes sexy … no, more sexy. And it’s discreet because covering up knee (or below, depending on the model). But it becomes sexy because it enhances the curves: enhances the waist and shape of the hips. Super! Did you know that my collection of midi skirts is virtually endless right? :D So for today’s post I thought I’d give you useful tips on how to wear a pencil skirt for this winter!

Pencil skirt: here’s how to wear it! Long live curves!

  • UNDERNEATH A BIG SWEATER: The must for long skirts this winter is to be worn under oversized sweaters. The effect therefore is that of overlapping layers, you know? No? In this gallery I’ve put a few examples! High heels aren’t obligatory: it’s OK to wear a boot with a comfortable chunky heel. (It also camouflages the belly!)
  • WITH A SPORTY LOOK: do not imagine the pencil skirt as an exclusively elegant garment. Try to wear it with a sporty look. For example, medium-length down jacket and sneakers. Or with the sweatshirt and sliders. Super contemporary!
  • TRY IT IN…. leather if you want to be really hyper sexy in rock chick mode. Choose it if you want to emphasize the shape (but only recommended for those who have a rather flat belly!)
  • THE SHOES? The best thing, as I said, for this season is to wear with sneakers (but no socks), or with boots with heels for a very rock chick look.  Boots below the knee or above the knee boots for a very particular effect (in fact do not see the gap between skirt and leather boots, the cuissardes becomes like a sock). Heels look better than anything else, and so it is recommended for those who want to lose, optically, a few cm.
52 commenti

Nuovi progetti e un tuffo in qualche decennio fa (con le scarpe blu)

8/09/2014

irene's closet

Nuovi progetti in un tuffo in qualche decennio fa

Tra i progetti che abbiamo deciso di pianificare per questa nuova stagione ce n’è uno al quale tengo particolarmente. E’ un progetto che si basa sul talento, la voglia di fare, la voglia di “spaccare” (Yo, yo, yo). Un progetto che è ancora work in progress ma che avrà la sua prima preview la prossima settimana. Così, prima di partire per le vacanze ci siamo ritrovati qui, in questa favolosa villa del Seicento che avevate visto qui sul blog sabato (Grazie alla mia amica Sasha per l’ospitalità!) dove tra una stanza anni Sessanta, una anni Settanta abbiamo trovato un vero e proprio tesoro. In una di queste stanze abbiamo scattato il look che indossavo per quella occasione, un look che mi piace particolarmente: colorato, creativo, femminile. Insomma, vi lascio vedere le foto. Grazie a Giova per queste bellissime foto, in assoluto tra le mie preferite :) Aspetto i vostri commenti, un abbraccio forte ragazze e buon inizio settimana!

Among the projects that we decided to plan for this season, one is my favourite. It’s a project based on talent, to feel like doing something great. It’s a project that is still work in progress but that will be realeased (oh well, at least a preview) next week. So, before to leave for our summer holidays  we meet here, in this beautiful Villa where we shot those crazy beautiful pictures (Thanks Giova!): a coloreful look, very creative and feminine. Hope you’ll like those pictures! Have a nice day girls!

28 commenti

Gonna a vita alta e.. w le forme!

25/02/2014

IMG_9230-a

Gonna a vita alta e.. w le forme! 

Gonna a vita alta. Buongiorno fanciulle! Vi scrivo dalla macchina, in autostrada in direzione Firenze dove torniamo dopo una settimana tra Sanremo (Leggi tutti i post QUIQUI e QUI)) e Milano per la settimana della moda (Leggi il post QUIQUI e QUI)). E’ passata da pochissimo la mezzanotte e ho un solo pensiero: #letto :D Così domani (cioè oggi, per voi che mi leggete) ho pensato di farvi vedere un look scattato a Sanremo la passata settimana e che ancora non ho avuto modo di farvi vedere e lasciare invece le fotografie del secondo look da fashion week a domani (Aiuto, ho così tante foto da scegliere e cose da raccontarvi!).

L’outfit di queste foto è uno dei miei preferiti dell’ultimo periodo, devo dire. Lo sapete che amo le gonne longuette, no? (VEDI QUESTO POST). Credo che siano davvero super super femminili e che abbiano la capacità di esaltare al massimo le nostre curve. Questa longuette in tessuto stretch effetto seconda pelle la trovo divina! Ho deciso di abbinarci un maglione asimmetrico, un paio di occhiali in tinta ed un paio di stivaletti grintosi. Che ne dite di questo look? Baci baci bellissime, grazie per tutti i commenti che mi lasciate, vi leggo sempre con piacere e anche oggi sono molto curiosa di sapere che cosa ne pensate di questo outfit!

Good morning ladies! I’m writing you from the car, while driving back home, after a week spent in Sanremo and Milan for MFW. It’s midnight and since I have tons of pictures to be chosen, today I would like to show you an outfit shoot last week. I love this outfit! I think this stretch skirt highligh curves and I love it, what do you think? Have a nice day!

54 commenti

Cambiare look con zero euro (o quasi!)

31/01/2014

CAMBIARE LOOK

 Cambiare look con zero euro (o quasi!)

Cambiare look. In tante mi scrivete per chiedermi consigli di look. La classica domanda è.. vorrei cambiare il mio look! Seguita da.. non ho niente da mettermi! Siccome anche io appartengo alla categoria “Sabato pomeriggio, guardo l’armadio e non ho niente da mettermi” (Il che fa parecchio ridere, soprattutto Giova, visto che dovrei invitarvi a casa mia per dare un’occhiata al mio armadio.. ma intanto beccatevi questo video!). Non è vero che non abbiamo nulla da metterci, perchè sono sicura che anche i vostri armadi siano parecchio pieni. E’ che magari quel giorno ci manca: a) la voglia b) l’ispirazione. Per quanto riguarda il cambiare look.. mi rendo conto che rinnovare il proprio armadio sia parecchio, parecchio costoso (Soprattutto quando si è studentesse, io ne sapevo qualcosa).

In entrambi i casi.. ecco i piccoli accorgimenti che adotto e ho adottato in passato io. Affidatevi al vintage e soprattutto all’usato, in piccole pillole. Lo vorrei tanto fare ancora oggi (E qualche anno fa lo facevo tantissimo e lo adoravo), ma purtroppo ormai non ho veramente più tempo: spulciare nei negozi dell’usato, di seconda mano, nei mercatini dell’usato e del vintage, nei piccoli negozi del vintage delle vostre città (E soprattutto all’estero, se ne avete la possibilità). Un pezzo (o due) vintage o usato nel vostro look daranno un tocco particolare (e unico) senza spendere un capitale. Ci credete se vi dico che il cappotto che indosso oggi è un cappotto di marca che ho pagato 10 – 20 euro in un mercatino dell’usato? Giuro!

Altro consiglio.. aguzzate l’ingegno. Non avete sempre bisogno di cose nuove per creare nuovi look! Nel look di oggi ad esempio ho utilizzato tutte cose che avete già visto più volte nei miei look. La gonna che vedete in realtà è un tubino che appare ben diverso (L’AVETE VISTO QUI) sul quale ho indossato un maglioncino in lana con una cintura in vita per evitare l’effetto fagotto (VEDI QUI). Cappotto lungo, cappello in lana sbarazzino e stivaletti bassi (CHE AVETE GIA’ VISTO QUI). Dadan, il look da sera è diventato da giorno!

Spero che questo look un po’ diverso dal solito vi piaccia!! Ho tante novità da raccontarvi per questo febbraio, non vedo l’ora!! #happyire! Ma intanto godiamoci questo weekend (Sperando che smetta di piovere qui a Firenze..)

When you write me  the classic question is … I would like to change my look! Followed by … I have nothing to wear! Since I also belong to the category “Saturday afternoon, I watch the wardrobe and I have nothing to put on” (which is quite a laugh because I should invite you to my house to take a look at my closet). It’s not true that we have nothing to wear, because I am sure that your closets are quite full, isn’t it? Maybe those days we miss a little bit of: a) desire b) inspiration. Regarding the change look … I realize that renew our wardrobe is quite expensive (especially when we are schoolgirls I knew something). In both cases … Here’s the small steps that I adopt and I have adopted in the past. Shop vintage and second hand, in small pills. Vintage or second hand give to your looks a special touch! Do you believe if I tell you that the coat I wear today is a luxury second hand coat that I have paid only 10 euros in a second-hand market? I Swear! Other advice … we don’t always need new things to create new looks! Today for example I have worn all the things that you have already seen many times in my closet. The skirt you see is actually a dress that looks very different. Dadan, a day look from a evening dress! I hope you like this look!! I have so many news from you for this February, I can’t wait!! #happyire! But in the meantime let’s enjoy this weekend (hoping it will stop raining here in Florence.)

45 commenti

Leopardato, vi dico cosa ne pensiamo io (e la mia longuette!)

11/12/2013

Leopardato

Leopardato, vi dico cosa ne pensiamo io (e la mia longuette!)

Leopardato. Allora, sul leopardato direi che possiamo aprire un capitolo che non mi basterebbe tutto il blog. Non è vero? E’ amato e odiato un po’ da tutte. Spesso nemmeno preso in considerazione negli armadi della popolazione femminile: “No, troppo volgare”, “Oddio, meglio di no, non saprei come abbinarlo”, “Non fa per me, non sono il tipo” e via discorrendo (Lo so perchè recentemente sono stata a fare shopping con una mia amica e mi ha detto testuali parole quando le ho detto “Ma in versione leopardata, no? Perchè secondo me ti starebbe bene!”). Il leopardato è aggressivo, è vero. Ma urla anche sicurezza in se stesse e voglia di giocare un po’.  Il bello della moda e del vestirsi è che è divertente: cambiare un po’ chi si è, per un giorno. Oppure urlare ai quattro venti chi si è o tanto meglio, come ci si sente. Cosa ne penso io del leopardato? Mi piace e mi è sempre piaciuto. Raramente indosso leo in “grandi quantità” eccezion fatta per un abito tubino di qualche tempo fa o un vestito dal tessuto impalpabile. Più spesso lo indosso a piccole dosi (un paio di scarpe oppure una borsa).

Quando ho visto questa longuette leopardata di Gaudi ho perso la testa. La lunghezza sotto al ginocchio è perfetta per renderla chic, nonostante la stampa aggressiva. E poi, chi lo ha detto che deve essere così impegnativa? Io l’ho indossata per il giorno, con un cappellino in lana (Non toglietemi i cappelli di lana a dicembre, potrei morire!), una mini mini bag, un paio di stivaletti con un po’ di zeppa ma comodi per il giorno e un chiodo in neoprene che tiene caldissimo! Adesso voglio sapere che cosa ne pensate, non solo del mio look, ma anche del leopardato! Un abbraccio

P.S. Sono stata nominata per la categoria “BEST STYLE FASHION BLOG” 2014 agli awards mondiali di Stylight. Se vi va di votarmi, ecco il link: http://fashionbloggerawards.stylight.com. Grazieee!!

Leopard print, loved and hated a little bit by everyone. Often not even taken into consideration in the feminine population’s wardrobes. The leopard print is aggressive, it’s true. But it also shouts self-confidence and wish to play a little bit. The beauty of fashion and clothing is that it’s funny: changing a bit who we are, for just one day. What do I think of leopard print? I like it and I’ve always liked it. I rarely wear leo in “big quantities”, I more often wear it in small doses (a pair of shoes or a bag). When I first saw this leopard print longuette by Gaudi I lost my head. The length below the knees is perfect to make it chic, despite the aggressive print. And then, who said that it must be so binding? I wore it for the day, with a wool hat (don’t take my wool hats away in December, I could die!), a mini mini bag, a pair of ankle boots with a little wedge heel, but comfortable for the day, and a neoprene that keeps you warm! Now I want to know what you think about it, not only about my look, but also about the leopard print! A hug!

50 commenti