Oman: tutto ciò che c’è da sapere su un viaggio in Oman (ed il mio itinerario!)

irene colzi web influencer deserto oman

Oman: tutto ciò che c’è da sapere su un viaggio in Oman (ed il mio itinerario!)

 

Oman, tutto ciò che c’è da sapere. Ciao bellezze! In molte mi avete chiesto di realizzare un post riassuntivo del mio ultimo viaggio che ha avuto come protagonista un altro paese della penisola arabica: dopo il viaggio in Qatar e a Dubai, ci siamo avventurati in Oman insieme al ministero del Turismo di Oman che ci ha invitati alla scoperta di questo paese.

Avevo già sentito parlare di Oman come meta turistica d’eccezione e di grande interesse naturalistico e culturale, ma esplorarlo con i miei occhi ha dato a questo paese subito il podio tra i viaggi più interessanti e variegati che abbia fatto nell’ultimo periodo.

Oman: dalla sicurezza ai costi, tutto ciò che c’è da sapere!

In Oman si vive una forte tradizionalitá e una grande autenticità: non aspettatevi grandi Mall e alti grattacieli, come siamo stati abituati a vedere a Doha o Dubai, lo spirito dell’Oman è completamente diverso. Questo paese offre paesaggi suggestivi, dalle montagne con picchi di più di 2.000 mt dove fare trekking o climbing, al deserto con le sue dune, le sue oasi ed i suoi dromedari, un mare cristallino, cenote e canyon dove tuffarsi nel profondo blu fino imponenti Moschee, fortezze, souk di ogni tipo o antiche cittadine. Sostanzialmente in Oman puoi fare più vacanze in una, spaziando in esperienze così diverse da loro da rendere veramente unico il viaggio.

Quello che ho trovato in questo Paese è poi un grande cuore: ho trovato tante persone gentili, cordiali e disponibili. Come la sua popolazione, l’Oman è un paese accogliente: il turista è benvenuto e benvoluto e praticamente tutti parlano inglese. E questo è un fattore in più che quando si viaggia, fa la differenza! (A questo proposito voglio ringraziare Jamil di Arabica Orient Tours per averci guidato durante questo viaggio in Oman!).

irene colzi web influencer deserto oman

Capitolo sicurezza: in molte mi avete chiesto se è un paese sicuro. Prima di tutto, in linea generale, vi consiglio di consultare il sito della Farnesina per conoscere le situazioni di rischio di ogni paese prima di prenotare qualsiasi viaggio o capire come disegnare un itinerario. Detto questo l’Oman, esattamente come successo per i precedenti paesi mediorientali che ho avuto il piacere di visitare, è un paese molto sicuro. La criminalità ha livelli molto bassi e quindi viaggiare in Oman è assolutamente consigliabile. Ci vuole sicuramente buon senso nel non dimenticare che si tratta di un paese musulmano e come tale richiede rispetto, nelle regole e nei codici di comportamento, soprattutto per quanto riguarda gli atteggiamenti di ordine morale e abbigliamento femminile. In generale però ho trovato Oman un paese molto aperto.

irene colzi web influencer deserto oman

Per quanto riguarda invece l’aspetto dei costi di un viaggio in Oman, da quello che ho potuto vedere, è molto vario. Questo cosa vuol dire? Vuol dire che come per tutte le destinazioni ci sono diversi modi di viaggiare: ovviamente più i servizi sono di alto livello, più la spesa sale di conseguenza. In linea generale Oman non è un paese caro: Oman Air, la compagnia con la quale abbiamo viaggiato ha voli dai prezzi molto buoni, la benzina costa pochissimo (18 euro per 45 litri), il che rende l’auto a noleggio, a mio parere il miglior mezzo per spostarsi (Da soli o appoggiandosi a tour organizzati / tour operator!), il cibo ha prezzi davvero molto convenienti e le porzioni generalmente sono veramente molto abbondanti. Noi abbiamo viaggiato in tempo di bassa stagione dove quindi i prezzi risultano più bassi (Con bassa stagione si intende il periodo che coincide in linea di massima con la nostra estate, per le alte temperature, anche se noi a fine agosto abbiamo trovato 32 gradi, quindi decisamente fattibile per i nostri standard italiani :))

grande moschea OMAN

In questo post non voglio dilungarmi su cosa abbiamo visto o cosa abbiamo fatto: ho raccontato tutto in modo approfondito sul mio canale Instagram. Trovate il vlog day by day in evidenza sul mio profilo Instagram e tutte le foto seguendo questo hashtag #IreneOman. Spero che se non lo avete ancora fatto, abbiate il modo di guardarlo e che il tour vi piaccia! Noi lo abbiamo percorso in modalità “corsa” dato che il nostro era un viaggio di lavoro (4 notti/5 giorni) ma a voi, se sceglierete Oman come vostra prossima meta, consiglio di replicarlo in almeno (almeno!) 8 – 10 notti (Quindi almeno 2 notti per ogni tappa in quanto, per ogni tappa, le attività da fare sarebbero state molteplici!).

irene colzi giovanni gambassi deserto oman

Vi lascio comunque per comodità, anche qui, un piccolo schema del nostro itinerario:

GIORNO 1
Muscat
– Grand Mosque
– Royal Opera House (Consigliato in esterna, in interno se siete interessati al genere)
– Al Alam Palace
– Souk e Corniche
Noi abbiamo alloggiato all’hotel Mysk, hotel dal sapore occidentale molto elegante.

irene colzi viaggio in oman cosa fare e vedere in oman dove alloggiare in oman souk muscat cosa fare e vedere in oman

GIORNO 2
Al Hajar Mountains
– Bilad Sayt
– Trekking sulle montagne
Noi abbiamo alloggiato presso il resort Alila (Consigliatissimo per la posizione di 2.000 mt sopra al livello del mare e a picco sul canyon e per la meravigliosa SPA. Ottima posizione non solo per il relax ma anche per l’hiking sulle montagne).

cosa fare e vedere in oman montagne cosa fare e vedere in oman montagne dove alloggiare in oman dove alloggiare in oman hotel in oman dove alloggiare in oman

GIORNO 3
Desert
– Nizwa Fort
Noi abbiamo alloggiato nel Desert Night Camp, esattamente nel deserto! Da qui si possono fare tutte le attività nel deserto (dal dune bushing alle passeggiate con i cammelli, passando per il trekking. Attenzione, alcune attività in estate per le alte temperature sono sconsigliate)

cosa vedere in oman dove alloggiare in oman deserto dove alloggiare in oman deserto dove alloggiare in oman deserto cosa fare e vedere in oman deserto

GIORNO 4
Mare e Wadi
– Wadi Bani Khalid
– Bimmah Sinkhole
Per l’ultima notte prima della partenza abbiamo soggiornato all’hotel Kempinski Muscat, perfetto per godersi il divertimento in un’atmosfera dal sapore europeo (Ottimi ristoranti, palestra, djset e caffè al suo interno) . Questo hotel si trova sul mare, è quindi un’ottima idea per un tuffo!

cosa fare e vedere in oman cosa fare e vedere in oman muscat oman hotel in oman hotel in oman cibo in oman

Spero che questo viaggio vi sia piaciuto, fatemi sapere se avete delle domande ;)

Viaggio in collaborazione con @experienceOman

 SE VUOI VEDERE I MIEI ULTIMI VIAGGI:
CLICCA QUI

Acquista il mio libro QUI

Cop_A tutto stile_AOG_.indd

Una vera e propria “Bibbia dello stile”: qui è racchiuso tutto ciò che so della moda, delle tendenze e degli abbinamenti con un capitolo dedicato anche alla mia storia, al mio percorso come blogger e ciò che mi ha portata oggi ad essere in TV a parlare di moda e a scrivere un libro! :)

Puoi comprare il libro i tutte le librerie d’Italia oppure QUI

Instagram @ireneccloset 700

Segui le mie giornate in diretta su INSTAGRAM! :)

Mi trovate come @ireneCCloset oppure qui www.instagram.com/ireneccloset

Inoltre vi consiglio di leggere...


3 thoughts on “Oman: tutto ciò che c’è da sapere su un viaggio in Oman (ed il mio itinerario!)

  1. Mi daresti qualche consiglio /indicazione per organizzare una settimana di vacanza ( tra l’ultima e penultima settimana di ottobre ) per evitare di sostenere costi eccessivi ? Secondo te è fattibile organizzare tutto da soli? O è necessario rivolgersi ad un tour operator ? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *