I mercatini di Natale da vedere ASSOLUTAMENTE. La guida completa!

6/12/2021
Processed with VSCO with hb2 preset
Foto Instagram @ireneccloset 

I mercatini di Natale da vedere ASSOLUTAMENTE. La guida completa!

Ho visitato i mercatini di Natale del Trentino Alto Adige e questi sono i più belli, secondo noi. Ecco la nostra classifica personale a partire da quelli che ci sono piaciuti di più e poi a scendere, e tutto ciò che c’è da sapere:

LAGO DI CAREZZA: questo mercatino si svolge lungo la riva del lago, ghiacciato e ricoperto di neve. Vi consiglio di visitarlo di notte: le casette diventano delle vere e proprie lanterne, le uniche fonti di luce insieme alle candele nel buio del bosco. Prendete il succo di mela caldo! (Aperto solo il weekend fino al 19 dicembre) 

DSC05632

Foto Instagram @ireneccloset 

MERANO: qui la qualità degli espositori è molto alta, non perdetevi la grande casetta di legno centrale che vende i più bei decori per alberi di Natale che ho mai visto, gli spiedini di frutta ricoperti al cioccolato e mangiate nelle grandi palle di Natale a bordo pista di ghiaccio (prenotate!). (Sempre aperto fino al 6 gennaio). 

FORESTA DI LAGUNDO: è un mercatino particolare perchè si svolge nella sede di F:  è molto curato, in ogni dettaglio, la pista di pattinaggio nella piazzetta centrale è bellissima (andateci alle 10 di mattino all’apertura). Qui si può mangiare in casette di legno che contengono un solo tavolo ciascuno. (Guarda sito per orari) 

VIPITENO: il mercatino di Vipitino, anche se piccolino, è una chicca: tutto è curato nei minimi dettagli e la via principale della città, tutta colorata e bordata di luci (Aperto sempre fino al 6 gennaio)

BOLZANO: il mercatino di Bolzano si divide in due parti, una nella piazza principale con il suo gigante albero di Natale e l’altra, verso la stazione con l’enorme stella cometa. Qui fanno anche un panino vegano! (Aperto sempre fino al 6 gennaio). 

IMG_7484

Foto Instagram @ireneccloset 

BRUNICO: si svolge lungo la strada principale del paese, qui abbiamo preso un’ottima zuppa di zucca nel pane ed è presente un bel ristorante semi coperto. (Aperto sempre fino al 6 gennaio). 

TENNO: qui il mercatino si svolge dentro le case dell’antico borgo medioevale, uno dei borghi più belli d’Italia. Il più particolare, senza dubbio! (11,12,18,19 dalle 9 alle 18). 

SAN CANDIDO: noi l’abbiamo trovato chiuso (o meglio, aperto solo nel ristoro): è piccolino ma carino, ha una bella pista di pattinaggio sul ghiaccio (Dall’8 al 12 e dal 17 al 6 gennaio).

Altri mercatini in zona: 

  • RANGO
  • BRESSANONE 
  • CASCATE DI RIVA DI TURES
  • TRE CIME DI LAVAREDO 

Nei mercatini di Natale si entra solo con Greenpass: spesso forniranno all’ingresso un bracciale che lo attesti, dopo i controlli 

Evitate il weekend o i giorni di festa se potete: cercate di godervi i mercatini al mattino e durante la settimana. 

La maggior parte dei mercatini chiude il giorno di Natale.

Spero che questa guida vi sia stata utile! A presto!

Processed with VSCO with hb2 preset
Foto Instagram @ireneccloset 
0 commenti

Il Cammino delle Foreste Sacre: il nostro racconto!

9/11/2021
Processed with VSCO with l7 preset
Foto di @IreneCCloset

Il Cammino delle Foreste Sacre: il nostro racconto!

Il Cammino delle Foreste Sacre, che è parte del Cammino dell’Alta Via dei Parchi, è un cammino che dura 7 giorni (ma noi l’abbiamo fatto in 6 giorni) che parte da Lago di Ponte di Tredozio (Emilia Romagna) e arriva a La Verna (Toscana), per un totale di 100 km di cammino che al 99% si svolgono all’interno della foresta e del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

In questo diario di viaggio troverete emozioni e tappe di questo cammino, che spero vi siano d’aiuto e di ispirazione per la vostra prossima avventura!

Foto di @IreneCCloset
Foto di @IreneCCloset

GIORNO 1

TAPPA: Lago di Ponte – San Benedetto in Alpe

DURATA: 4 ore

KM: 10 km

DISLIVELLO POSITIVO: 495 metri

ALLOGGIO PER LA NOTTE: Maneggio Rio Destro

0 commenti

Cosa vedere in Polonia? Il racconto del nostro viaggio on the road!

27/10/2021
Processed with VSCO with a6 preset
Foto tratta dal profilo Instagram @ireneccloset 

Cosa vedere in Polonia? Il racconto del nostro viaggio on the road!

Bisogna stare attenti a quello che si desidera perché poi basta un pugnetto, per trovarsi a 1250 km di distanza da casa… di nuovo!  Benvenuti in Polonia: questa volta vi porterò in un viaggio inaspettato, un viaggio che non ti aspetti. 

Post sponsorizzato da Ente Nazionale Polacco per il Turismo #AD

La Polonia è un Paese che si raggiunge in poco più di un’ora di volo, con un bel legame con l’Italia: Cracovia come vedremo ne è testimonianza, tra architettura e influenze culinarie. 

Capisco quando dicono che la Polonia sia “Oltre ogni aspettativa”: appena atterri ed inizi ad esplorarla scopri che é piena di luoghi diversi da quelli che ti eri immaginato pensando alla Polonia. E ti lascia con una sola voglia: voler scoprire di più. 

Cosa faremo in questo viaggio in Polonia? Foliage e ancora foliage, meravigliosi boschi, siti PATRIMONIO UNESCO, Cracovia, castelli, montagne, miniere di sale..  vi racconterò tutto meglio strada facendo. 

Processed with VSCO with a6 preset
Foto tratta dal profilo Instagram @ireneccloset 

GIORNO 1 – CRACOVIA – PARZO NAZIONALE PIENINSKI 

Dopo circa un’ora di volo siamo atterrati a Cracovia: qui ci aspettava la nostra guida Szymon con la sua auto (Ma si può tranquillamente noleggiare all’aeroporto!). 

Impostato sul navigatore parco nazionale Pieniński e la cima delle “tre corone”, 2 ore di auto, prima tappa di questo viaggio, siamo partiti alla volta della natura. 

Lungo la strada ci siamo accertati di quello che già sapevamo: con le pecore ormai abbiamo l’abbonamento. Un legame indissolubile. Chi ci ha seguiti gli ultimi viaggi sa! Ma siamo anche stati piuttosto fortunati  con i tramonti stupendi.

Arrivati ormai a sera nel nostro alloggio Trzy Korony, cena tipica a base di barbabietola rossa e patate e via, pronti domani per il nostro primo vero giorno di esplorazione! 

0 commenti

Irlanda: viaggio on the road di 6 giorni!

19/10/2021
Processed with VSCO with hb2 preset
Foto Instagram di @ireneccloset – Loop Head Lighthouse

Irlanda: viaggio on the road di 6 giorni! 

Cliffs of Moher, Wild Atlantic Way, Loop Head Peninsula, Dingle Peninsula 

Ecco il racconto del mio secondo viaggio in Irlanda. Potete trovare tutte le foto, il racconto di viaggio e tutte le storie per ogni giorno di viaggio sul mio canale Instagram @ireneccloset

Viaggio realizzato con la collaborazione di Turismo Irlanda | *supplied 

Se nel 2018 vi avevamo portato a Dublino e nel Connemara, durante questo viaggio vi porterò per 6 giorni alla scoperta dell’Irlanda più autentica: quella delle grandi distese di verde puntellate di pecore, delle maestose e imponenti scogliere, delle rovine e dei castelli, del vento e del mare impetuoso, dei cottages colorati, delle persone allegre, cortesi e genuine, delle strade strette e tortuose che risuonano delle note della tipica musica irlandese.

Viaggeremo on the road lungo la #WildAtlanticWay la strada che percorre tutta la costa ovest d’Irlanda e attraversa territori incontaminati, autentici, selvaggi e tradizionali ad “Alto Tasso di Irlanda” e lo faremo in auto ma anche a piedi, con dei trekking giornalieri davvero fattibili da tutti.

L’Irlanda mi piace perché è un luogo che ti fa innamorare tutto l’anno, che da il meglio di sé in tutte la stagioni, senza nessuna limitazione. É un luogo dove si viaggia con facilità e in sicurezza, ricca di spazi aperti, di natura. È un luogo dove l’accoglienza verso i turisti è speciale grazie al calore degli irlandesi, delle persone del luogo che possono regalare un’esperienza autentica e genuina.

GIORNO 1: Arrivo, noleggio auto, Cliffs of Moher, pernotto a Doolin, Hotel Doolin. 

Dopo aver noleggiato in aeroporto un’auto con Hertz, siamo partiti alla volta delle Cliffs of Moher, 3 ore di auto circa dall’aeroporto, dopo aver lasciato i bagagli nel nostro hotel a Doolin che si trova a 15 minuti di auto dalle Cliffs.

É possibile arrivare alle Cliffs in auto (il parcheggio costa 10 euro a persona) ed esplorare la zona in autonomia a piedi per quanto tempo desiderate (Le scogliere sono lunghe, potete ammirarle per 10 minuti come per mezza giornata, dipende da voi). Se amate l’avventura da Doolin potete raggiungere le Cliffs a piedi grazie agli appositi sentieri. 

(P.S. Queste foto sono state scattate in una situazione di sicurezza: mi raccomando non avvicinatevi ai bordi delle Cliff, può essere pericoloso)

Processed with VSCO with aga1 preset
Foto Instagram di @ireneccloset– Cliffs of Moher

GIORNO 2: visita di Doolin, partenza per il Burren National Park, visita della Loop Head Peninsula e pernotto ad Adare, al Dunraven Arms Hotel. 

0 commenti

Idea per una domenica diversa dal solito in Toscana!

7/10/2021

irene colzi francigena monteriggioni san gimignano1

Idea per una domenica diversa dal solito in Toscana!

Chi ha voglia di scoprire la Toscana a piedi? Ecco un’itinerario breve ma molto bello per vivere la campagna e due borghi meravigliosi, Monteriggioni e San Gimignano!

Abbiamo organizzato la giornata cosi. Dal centro storico di San Gimignano al centro storico di Monteriggioni, due dei borghi più famosi e belli d’Italia, un’immersione nel medioevo, seguendo le indicazioni della “Via Francigena”

– 31 km 

– Durata 10 ore con le pause (7 ore senza pause) 

– 600 metri dislivello complessivo 

0 commenti