WESTRAGS TRIP DIARY: westrags FW outfit in London

Buongiorno ragazze! Passato bene il weekend? Come vi avevo anticipato in questo post, ecco il primo dei tre outfit che ho scelto per mostrarvi la collezione FW 11-12 in vendita su Westrags.com. Ho scelto un look total black con dettagli in rosso: una giacca in pelle con collo in ecopelliccia removibile di Guess, jeans e camicia Pepe Jeans e borsa e scarpe Westrags. Come abbiamo passato la nostra giornata (senza tacchi e con il giubbotto ben agganciato)? Abbiamo visitato un sacco di bellissimissimi posti, quartieri e musei che mi hanno lasciata senza fiato: Londra è proprio bella!! E a proposito della nostra sfortuna che ci accompagna dall’inizio del viaggio? Bè ieri notte ci ha fatto capolino nuovamente, e proprio bene bene (trovate la storia a fine post, che ridere!) ma poi ci ha sorriso: due giorni a Londra e abbiamo avuto la fortuna di vedere dal vivo Carlo e Camilla, di passaggio in macchina e scortati da una vera e propria squadra di forze dell’ordine (tornando alla foto pubblicata nel pomeriggio sulla mia pagina Facebook “Sììì, ma allora esistono davvero” :D). A domani con le foto dell’ultimo giorno a Londra e un nuovo outfit :)

Goodmorning sweeties :) Have you had a nice weekend? As I told you into this post here the first of the three outfit that I choose to show you guys Westrags FW 11-12 collection that you can find on Westrags.com. I choose a total black outfit with red details: a leather jacket with ecofur by Guess, jeans and shirt Pepe Jeans, bag and shoes by Westrags. How have we spent our day? We saw a lof of amazing places and museums: London is stunning for real! And we were also lucky! We had the honour to see Carlo and Camilla (yes, they are real guys!!). Tomorrow the pics of the last day in London and a new outfit! :)

Ps. La saga della nostra sfiga più nera continua! Vi racconto. Immaginatevi io e il mio fidanzato, ieri notte, immersi nel sonno più bello e beato, più REM che più non si può. Comincia a suonare un suono insistente e fortissimo sopra le nostre teste. Mi alzo di scatto a sedere sul letto. “E’ la sveglia!”, dice Giova. E io, con gli occhi già a mo’ di gufo: “No amore, è l’allarme antincendio”. Caaaaa**! Mi affaccio dalla porta seduta stante e in contemporanea si affaccia addormentato il nostro vicino di stanza. Mi guarda “Fire?”. “Fire!”. Una serie infinita di “Oh Gosh Oh gosh” lo accompagna all’interno. Scappo in camera infilo la camicia del mio fidanzato e ancora in mutande urlo a Giova di scappare mentre tutti si riversavano nel corridoio dell’hotel (hotel di 11 piani). Io ero già fuori in ciabatte, camicia e mutande, se non fosse stato per il mio fidanzato più lucido di me. Presi al volo un paio di shorts che indosso praticamente correndo, e infilati in borsa pc, telefono e reflex scappiamo nel corridoio in sieme agli altri ospiti diretti verso le uscite di emergenza. Il tutto sotto una sirena incessante, ovviamente. La ragazza di fronte a me piange. “Don’t cry babe, don’t cry, it’s ok”, dice il suo ragazzo. Lei si gira verso di me, come a vedere se davvero doveva preoccuparsi oppure no. Io non piango ma solo in quel momento mi accorgo di quanto le mie mani stessero tremando dalla paura. Il più velocemente possibile passiamo dalle porte frangi fuoco e scappiamo dalle scale antincendio. Sono le ore 5 del mattino, ancora è buio, ci sono circa 10 gradi e diamine, pure piove. E io? In camicia e shorts, ovviamente. Una folla immensa (un hotel 4 stelle, accanto al Tower Bridge e di 11 piani, potete solo immaginare quanta gente ci potesse essere) si comincia ad ammassare nei punti di ritrovo. E subito c’è quella vocina che ti dice “Cavolo, oggi è l’11 settembre, ti hanno ammassato fuori con almeno un migliaio di persone in mezzo alla notte e con l’allarme antincendio nelle orecchie”. Abbiamo aspettato circa 1 ora, in tale situazione per poi sentire le sirene spengersi: risultato? Un cretino (permettetemelo, scusate) a quanto pare aveva acceso una cavolo, cavolo, cavolo di sigaretta nella sua camera (O almeno così le voci di corridoio hanno detto). “Potete rientrare nelle vostre camere!”. In quel momento l’ansia si è (quasi) disciolta ed è entrata la ridarella. Almeno, in fase di rientro ci siamo fatti due risate (un po’amare) per sdrammatizzare: signore in bigodini, ragazze senza ciabatte trasportate dai fidanzati sulle spalle, signori vestiti ancor meglio che per una riunione (in mezzo alla notte, ecchecavolo!), i soliti figaccioni che, guarda caso hanno avuto il tempo di portarsi giù il trolley ma non la maglietta e poi io e Giova, che ci guardiamo e scoppiamo a ridere. “No, più sfigati di così, non si può essere!”.

OUTFIT:
TOTAL LOOK WESTRAGS.
Make up: Dior
Do you need any price information? Ask me!
Hai bisogno di qualche informazione sui prezzi dei vestiti? Chiedi pure!
INFO:
PICS: by Giovanni Gambassi (Canon 550D with a 50 mm)
STYLING and TEXT: Irene Colzi 
LOCATION: London

 

Inoltre vi consiglio di leggere...


54 thoughts on “WESTRAGS TRIP DIARY: westrags FW outfit in London

  1. Mammamia! proprio sfortunato questo viaggio Irene!Speriamo che come hai detto, la bellezza di Londra abbia compensato alle sfortune! In compenso siete stati fortunati nell'avvistare i due reali.P.S. Mi sa che hai sbagliato l'intestazione sopra la foto che dice Paris e non London :-)

  2. ma poveriiiiii! mi dispiace un sacco :-((( per fortuna che era solo un cretino e non un incendio vero!! londra è stupenda e le tue foto splendide Ire! quel giacchino è un amore!spero di vederti presto,un bacione,Laura

  3. aahahahahaah no va bè ma si può??? Una sigaretta in camera??? No ma io no comment ma si può essere + scemi!! Povera Ire :D però mentre leggero una miriade di immagini mi fluttuavano nella testa provocandomi a ogni riga una risata!Tesoro va che bella che sei e Londra è sempre uno spettacolo ciò che conta è questo :P però non nego che sarei voluta esseerci :Pbacioni

  4. Gio grazie mille! Infatti mi ero accorta e ho cambiato subito, mille grazie!! Sì, Londra è stupendissima davvero! Abbiamo visto dei posti davvero belli belli!!Lau, siii una sfiga tremenda!! :) Londra è bellissima sul serio!! Un bacio Llau!!

  5. Ahahahhaha ire non ci posso credere!Sono morta dal ridere a leggere il racconto alla fine!Quelli in giacca e cravatta come accidenti avranno fatto??? Ahahahahah oddio non ci credo xDE comunque outfit bellissimo :) soprattutto le scarpe e la borsa!

  6. PEPA: thanks dear!! :)MARIE: glad you like them, thank you so much <3VANESSA: aahh sì, davvero, adesso è da ridere! Ma li per li.. _:PCESS: eheheh you're right!! Here in London it's really cold just now :D

  7. OIDLAUC: grazie Claudio!! :)ASTRID: a totally stupid, yes!! I don't have words.. We are lucky that has been also a stupid thing! :)GIRLS JUST WANNA HAVE FUN: ahaahah no no figurati, l'ho scritto apposta per ridere insieme!! Meglio sdrammatizzare e vedere il bicchiere mezzo pieno :P

  8. MADII: yeees really cold :D :DLARISSA: ahahha, sì, ti giuro, è andata proprio cosi :D :D Ti mando un bacio e ti ringrazio Lari!GEMMA: ahahah sisisi infatti, menomale :) Le altre foto arrivano stanotte! Un grande bacio!NICO: ahhaha guarda tesoro, lasciamo perdere!! Sìsìsì Londra è bellissima, stamani ci aspetta anche un po' di shopping da Primark :D Ti mando un grande bacio! <3

  9. ELENAERIS: ahahah, esatto, no meglio riderci su che se no, cotanta sfiga potrebbe spaventare, eheh :) Un bacio grande!FASHIONTHROUGH: ahah that has been sooo a scary adventure at first!! Now, I can only see the positive side of all this :D ehehe Have a nice day!

  10. l'abbinata suola – borsa mi fa impazzire! La metto nel mio inspiration fold! :-Oql borsetta poi non è niente male, ma per una come me che ha bisogno della casa intera al seguito.. come farei senza fazzoletti, salviette, agenda, block notes, moleskine, portafogli, porta biglietti da visita, porta cards, libro, chiavi di casa, seconda casa, cane, gatto, auto, occhiali da vista, da sole, beauty, spuntino… ecc ecc eccMara261986 :-)perchè non ci fai il classico what's in my bag post? so anche cosa mette in borsa malgioglio, oramai! :))

  11. Capisco tutto lo sbattimento per scappare, ma l'importante e' che siete sani e salvi.. Maledetto fumatore!p.s. quella giacca e' meraviglisa, oltre ad avere un debole per i cappelli, ho anche un debole per i colli di pelliccia :)

  12. Mamma, io sarei morta dalla paura!!! Tutto è bene ciò che finisce bene (però al cretino della sigaretta qualche accidente…).Il tuo outfit mi piace un sacco: quella camicia!!! Ormai ne sono ossesionata: devo assolutamente venire a Firenze alla Rinascente, sperando che ce l'abbiano nel corner Pepe Jeans.Ma anche gli stivaletti sono molto, molto carini…Un bacione Irene!

  13. you totally rock with that outfit from westrags!i loved the blouse and the whole style u did on u*miss so much that avenue:([email protected]

  14. ciao ire…:) apparte la spiacevole avventura spero tu ti stia godendo questa esperienza che meriti di vivere! ti volevo chiedere….mi piaceva la camicia che indossi e sono andata a dare un'occhiata su westrags….ma non c'è…sai per caso se è un capo in arrivo??? vai avanti così….:)elisa

  15. Ahahahah Ire mi sembra di leggere il resoconto della mia notte a Londra perchè 5 anni fa mi è successa esattamente la stessa cosa durante la notte in hotel ahhahahah mamma mia che infartooooooooooo !!Solo che invece della sigaretta c'era un imbecille che aveva lasciato acceso il bollitore del thè :p. ahahah a quanto pare queste cose succedono spesso a Londra.Divertiti anche per noi :), sono contenta della splendida esperienza che stai vivendobacionewww.tokyoblondes.blogspot.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *