Correttore: come e dove utilizzarlo per una pelle da copertina!

correttore

Correttore: come utilizzarlo per una pelle da copertina!

Correttore. Ciao bellezze, oggi si parla di bellezza! Dopo il post dedicato alle sopracciglia mi avete letteralmente sommersa di messaggi privati con indicazioni su come mi trucco, su che prodotti uso.. etc. etc.! Così ho pensato di creare una serie di post “tutorial” su come utilizzo i vari prodotti make up del mio beauty case. Si parte dalla base, dal correttore!

Il correttore è il nostro migliore amico. Leggere e ripetere, ragazze!! Spesso, quando con il make up siamo ai primi step, il correttore ci sembra un prodotto secondario dato che pensiamo erroneamente che il fondotinta coprente sia sufficiente per ottenere una bellissima pelle, liscia, vellutata, priva di imperfezioni. In realtà un fondotinta troppo coprente se non utilizzato con maestria crea l’effetto “Mascherone” che tutte bene o male cerchiamo di evitare, giusto? Così peggioriamo solo la situazione! Anche perchè, se avete la pelle come me che tende ad arrossarsi, con segni di brufoletti e capillari, la copertura è fondamentale!

Il correttore permette di “cancellare” le imperfezioni della pelle prima della stesura del fondotinta che a questo punto può essere più o meno coprente. L’effetto sicuramente è più preciso e naturale. Ma non solo. Il correttore, così come lo conosciamo oggi, diventa anche uno strumento per mimetizzare e enfatizzare alcune parti del nostro viso in modo veramente semplice e pratico. Ma partiamo dall’inizio.

CORRETTORE, COME SCEGLIERLO

- Fluido. Il correttore fluido è il mio preferito in assoluto perchè lo trovo facile da utilizzare ed estremamente coprente. Tra i correttori che ho provato e che mi soddisfano di più c’è DIORSKIN by Dior (La confezione ve l’avevo fatta vedere QUI). Si tratta di un correttore liquido che però ha un applicatore semplice da utilizzare: lo poggi sull’imperfezione da cancellare e tamponi con il polpastrello. La coprenza è perfetta. In linea generale, se scegliete un corretto fluido, sceglietelo sempre con un’applicatore semplice da usare!

- In penna: il correttore in penna è semplicissimo da usare e lo porti in borsa in modo facile e discreto per ritocchi last second. Io ho provato quello di Yves Saint Laurent (Del quale vi avevo parlato bene qui) che è correttore ed illuminante in un colpo solo. Lo consiglio per chi non ha troppe imperfezioni. Altrimenti è da usare in abbinamento ad un correttore coprente (ma è geniale!)

- Compatto: non ho mai usato un correttore compatto onestamente. Si usa con un pennellino a setole morbide e piatto.

- Minerale: per me è il meno pratico di tutti. Sebbene io utilizzi abitualmente fondotinta minerale, per il correttore che è un lavoro di precisione, con il minerale non mi trovo troppo bene. Ma evidentemente sono gusti.. Si usa con un pennello piatto prelevando un po’ di polvere.

Click here to read more

Sopracciglia perfette: come fare e come truccare le sopracciglia!

IMG_9627-a

Sopracciglia perfette: come fare e come truccare le sopracciglia!

Sopracciglia perfette. Alcune ragazze, sulla mia pagina Instagram, mi hanno chiesto di raccontare di più su come curo e disegno le mie sopracciglia. Vi dico la verità, la lotta con le mie sopracciglia è stata estenuante. Inizialmente le mie sopracciglia erano spesse ma rade. Come un po’ tutte tra noi, mi sono affidata all’estetista che, togli qui e togli la’ è andata a finire che mi ha fatto diventare le sopracciglia davvero fini. Da qualche anno a questa parte, una volta affidatami ad un’estetista di fiducia che ha semplicemente trovato la forma più giusta per le mie sopracciglia, mi sono semplicemente limitata a pulire e mantenere la forma come vedete oggi e a riempire gli spazi vuoti con il make up. Ma partiamo dall’inizio. Sicuramente le sopracciglia sono l’elemento fondamentale per l’armonia del nostro viso. Avere delle belle sopracciglia, PROPORZIONATE e BEN DISEGNATE è un passo in più per ottenere un bel viso curato.

COME FARE LE SOPRACCIGLIA

Il mio consiglio è, se non avete una forma abbastanza definita o comunque non vi sentite abbastanza abili nel maneggiare le vostre sopracciglia, di affidarvi ad un’estetista competente oppure ad un BROW BAR (Che si trovano nelle maggiori città, cercate su google!). In linea generale ecco alcuni consigli da seguire per depilare le vostre sopracciglia (CONTINUA…)

  • utilizzare le pinzette dopo la doccia (mai prima!)
  • evita la ceretta, il risultato non è preciso!
  • lasciate circa un centimetro e mezzo, due tra le due sopracciglia. Sopracciglia troppo distanti evidenziano il naso!
  • non depilate mai la parte superiore del sopracciglio, ma solo la parte inferiore: rischiate di fare danni!
  • se nella parte vicino al naso del sopracciglio i peli sono disordinati, provate leggermente ad accorciarli (Leggermente!)

(ORIGINE DELLE IMMAGINI: PINTEREST e TUMBLR)

Click here to read more

Teint Encre de Peau by Yves Saint Laurent: 24 ore di tenuta, 3 looks

Teint Encre de Peau

Teint Encre de Peau by Yves Saint Laurent: 24 ore di tenuta, 3 looks.

Teint Encre de Peau. Arriva un fondotinta che promette di fondersi con la tua pelle per una tenuta di 24 ore: cambi il  rossetto e sei perfetta dal mattino fino a mezzanotte. E’ Teint Encre de Peau by Yves Saint  Laurent, il nuovo fondotinta Fusion Ink, inalterabile come l’inchiostro. Un vero e proprio oggetto couture con il suo packaging ispirato allo smoking Yves Saint Laurent: effetto vedo e non vedo, moderno, audace, il primo prodotto make up con cassandra nera YSL.

Teint Encre de Peau by Yves Saint Laurent, le caratteristiche:

  • Texture impalpabile e ultra fluida in modo tale da stendersi facilmente sulla pelle grazie anche al  nuovo applicatore a piuma che dosa perfettamente la quantità di fondotinta da applicare.
  • Simbiosi assoluta con la pelle, copertura modulabile che non crea spessore, risultato naturale  effetto seconda pelle.
  • Tenuta 24 ore: effetto mat, inalterabile per tutta la giornata per una pelle idratata e levigata grazie al Tamanu  Oil.

Cos’è per me Teint Encre de Peau? E’ la pura e semplice libertà di un incarnato perfetto tutto il giorno. Il look cambia, Teint Encre de Peau resta. L’ideale per una donna sempre in movimento, come noi.

Click here to read more

Dior J’adore: Dior ti invita a Roma per un aperitivo make up a base di champagne..

Dior J'adore

Dior J’Adore

Dior J’adore. Era il 1999 quando Dior lancia un profumo inaspettato: J’adore! Tutte ricorderete il bagno nell’oro del primissimo spot J’adore diretto da Mondino. Dopo alcuni anni Charlize Theron, statuaria e diafana, diventa volto di J’adore, spogliandosi sullo sfondo di un appartamento parigino. Indimenticabile nel 2011, Charlize è la protagonista di un sogno folle in una Versailles animata da muse quali Marylin Monroe, Grace Kelly e Marlene Dietrich.

Nel 2014 J’adore è ormai il profumo preferito dalle donne e Mondino prosegue con la sua storia proprio da Versailles. Dalla Galleria degli Specchi una stola di seta, come oro, sgorga dalla cupola immaginaria di una Versailles reinventata. Il make up di Charlize è luminoso, brillante, dorato. La sua salita termina in una città che si estende a perdita d’occhio… J’adore guarda a nuovi orizzonti. Il futuro è Luminoso. Il futuro è Oro.

Dior J’adore: Dior ti invita a Roma per un aperitivo make up a base di champagne..

E voi siete pronte a vivere la magia J’adore insieme a Dior? Vi aspettiamo il giorno giovedi 23 ottobre a Roma, presso lo store Sephora in Piazza di Spagna dalle 18 in poi. Qui ti aspetteranno calici di champagne, un make up Dior gratuito in pieno stile J’adore realizzato dai make up artist Dior (ci sarà anche una sorpresa…). E poi per tutte voi che passerete ci sarà un regalo firmato Dior (senza obbligo di acquisto). Presto vi svelerò ancora di più… Vi aspettiamo giovedi 23 ottobre. Io non vedo l’ora, e voi?

Click here to read more

Cura del viso: e tu ti lavi bene il viso alla sera? Ecco gli accorgimenti e gli errori!

cura del visodemakup

Cura del viso

Avere cura del viso vuol dire prima di tutto essere consapevole del tipo di pelle che hai (ad esempio, io ho una pelle molto sensibile e mista).

Ecco le principali tipologie:
-Hai la pelle normale se non hai problemi di pelle lucida o troppo secca, il tono della pelle è omogeneo, non ti arrossi e i pori non sono molto visibili.
-Hai la pelle grassa se è lucida, i pori sono dilatati, hai bollicine e punti neri
-Hai la pelle secca se hai zone arrossate, zone con linee di espressione. I pori non sono visibili.
-Hai la pelle sensibile se hai zone arrossate, irritate, capillari rotti e pelle che può darti dei fastidi.
-Hai la pelle mista se hai un mix delle caratteristiche sopra in diverse zone.

Ora andiamo a scoprire qualche piccolo (e utile) consiglio per mantenere sempre una pelle perfetta e avere cura del viso..

Cura del viso: e tu ti lavi bene il viso alla sera? Ecco gli accorgimenti e gli errori!

(CONTINUA…)

Click here to read more