Viaggio a Mauritius tra resort, spiagge con maggiordomo, tartarughe ultracentenarie e isole private.

24/03/2017

resort in mauritius | hotel in mauritius

Viaggio a Mauritius

Viaggio a Mauritius. Ho pensato tanto a come iniziare questo post ma, senza tanti giri di parole, mi sembra proprio il caso di arrivare diritta al punto: Mauritius è una perla, una perla selvaggia in mezzo all’oceano. Una meraviglia, un luogo d’incanto, una terra senza eguali. Sì perchè vi garantisco che quando atterri sull’isola di Mauritius, un puntino in mezzo all’Oceano Indiano a 550 km di distanza dal Madagascar (Anche Mauritius fa parte del continente africano!), dopo 12 ore di volo, da Milano e con scalo a Dubai, pensi che sia un miraggio, un sogno, qualcosa di non reale. Esci dall’aeroporto e vieni avvolta dall’aria mauriziana: calda spira come brezza, umida come solo in periodo tropicale e soprattutto carica in modo incredibile dei profumi di questa terra. Frutta, fiori, acqua, terra. Mauritius ha un profumo ed appena esci dall’aeroporto questo profumo ve lo porterete con voi, nel cuore. Ma cosa vedere a Mauritius?

Viaggio a Mauritius tra resort, spiagge, shopping, snorkeling, tartarughe giganti, piantagioni di the, vaniglia e isole deserte.

Abbiamo deciso di suddividere la nostra settimana a Mauritius su tre tappe e, ad ogni tappa, provare un diverso resort. La prima tappa del nostro viaggio ci ha visti alloggiare al Dinarobin Beachcomber hotel (Che vedrete in scorci da sogno nel nostro diario di viaggio su Youtube, QUI). Se non avessimo scelto una schedule di viaggio così fitta il Dinarobin Beachcomber sarebbe stato uno di quegli hotel in cui avrei volentieri fatto vita da spiaggia. Il resort si sviluppa in lunghezza, lungo km e km di spiaggia privata e, ogni serie di camere, non solo ha una spiaggia incontaminata ma attrezzata, completamente deserta sulla quale rilassarsi, ma anche una piscina privata. Con lo sfondo della montagna Morne Brabant, sito Patrimonio dell’Umanità, immerso in una rigogliosa foresta di palme, il Dinarobin Beachcomber offre anche una selezione di ristoranti davvero molto ricca potendo usufruire anche dei ristoranti del resort gemello confinante Paradise Beachcomber. Durante il nostro soggiorno di due notti abbiamo provato il ristorante asian fusion Umami, con del meraviglioso pesce freschissimo (sushi compreso) e la Beautiful Table Experience al ristorante La Ravenne, un tavolo privato e molto intimo sulla spiaggia, a due passi dal mare, dove abbiamo gustato specialità della cucina creola, una cucina tradizionale ricca di spezie. Immancabile la sosta alla SPA: ecco, probabilmente sceglierei questo hotel anche solo per l’incredibile SPA giudicata una delle più spettacolari di Mauritius. Non solo per l’infinita selezione di massaggi e trattamenti, ma anche per l’atmosfera. Cabine che si affacciano sul verde delle palme, una piscina privata con cabane e morbidissimi cuscini per rilassarsi ed un silenzio praticamente assoluto.

 

13 commenti

Look estate 2015: una preview della moda che verrà a bordo piscina

29/01/2015

Look estate 2015

Look estate 2015: una preview della moda che verrà a bordo piscina

Look estate 2015. Ultimissime foto da Mauritius e dal Royal Palm oggi sul mio blog. Scattate subito dopo un temporale tropicale meraviglioso che ha lasciato spazio ad una luce incredibile, hanno come protagonista un’anticipazione della moda che sarà, quella della primavera estate 2015. Una gonna dal sapore tropicale, rigorosamente extra long, da abbinare ad un top nude ed accessori a profusione. Che ne dite? Aspetto i vostri commenti :) Aaaah quando arriva l’estate anche da noi? :) Spero che questo look vi piaccia!

SCOPRI TUTTO DEL ROYAL PALM MAURITIUS QUI

47 commenti

Costumi da bagno estate 2015: un’altra preview da Mauritius

28/01/2015

Costumi da bagno estate 2015

Costumi da bagno estate 2015: una preview da Mauritius

Costumi da bagno estate 2015. Dopo avervi raccontato del meraviglioso Royal Palm che ci ha ospitati durante il soggiorno a Mauritius e di avervi fatto vedere qualcosa di più dell’isola e delle sue realtà da scoprire, oggi vorrei mostrarvi ancora qualche fotografia scattata a bordo piscina del resort. Che ne dite di prendere un cocco dalla spiaggia, aprirlo e bere così il cocktail più buono dell’universo tra spiaggia bianca e piscina infinity? Aaaaah che nostalgia :)))

A voi tutte le foto :) Aspetto i vostri commenti!!

SCOPRI TUTTO DEL ROYAL PALM MAURITIUS QUI

P.S. Se volete ancora una preview dei costumi da bagno estate 2015 non perdetevi il post da Mauritus con il magnifico costume Pin Up Stars!

30 commenti

Vacanze Mauritius: alla scoperta dell’isola

27/01/2015

MANILA GRACE ESTATE 2015

Vacanze Mauritius: ecco la mia esperienza

Vacanze Mauritius. Durante il nostro soggiorno al Royal Palm ho avuto modo di dare una bella occhiata all’isola, nonostante la spiaggia bianca ed il mare trasparente cantavano il canto delle sirene perchè io rimanessi a prendere il sole tutto il giorno, come vi ho raccontato nel post di ieri. Grazie a Royal Palm, tramite la White Sand Tours (Che vi consiglio calorosamente di contattare per la visita all’isola per guide davvero esperte, cordiali, multilingua e per l’eccellenza dell’organizzazione), siamo andati alla scoperta di Mauritius con un bel giro che ha toccato alcuni dei punti più interessanti dell’isola. Vacanze Mauritius: che sogno!!

Vacanze Mauritius: alla scoperta dell’isola

Mauritius si trova nell’Oceano Indiano a circa 850 km di distanza dal Madagascar. Con circa 1900 km2 di superficie e 330km di coste incontaminate è davvero una perla dell’oceano, circondata dalla terza più lunga barriera corallina del mondo. La capitale è Port Louis e da qui parte il mio tour dell’isola.

Port Louis è la città dei contrasti stridenti, fatti di modernità e tradizione. Tradizione, come il mercato centrale, una delle esperienze più pittoresche da fare. Frutta esotica e verure dai sapori scoppiettanti, le famose spezie, la vaniglia ed il thè, tutte di produzione mauriziana si alternano a streetfood dall’aspetto poco rassicurante ma dai sapori interessanti e al mercato della carne. Solo per i forti di cuore.. e di naso!. Il Caudian Waterfront è la parte fronte mare completamente rivalorizzata con locali e negozi in pieno stile occidentale e moderno (E forse, per me, meno interessante anche se indubbiamente di gusto).

Da non perdere la casa coloniale Eureka nella parte più interna dell’isola: interessante la visita interna e del giardino, fantastica la cucina. Una sosta perfetta!

Il grande mix di culture e religioni è secondo me uno dei grandi punti di forza dell’isola. La tolleranza e l’integrazione sono davvero d’esempio per tutto il mondo: basti pensare che tra il milione di abitanti si alternano hindu, musulmani, creoli, cinesi, cattolici e tamilis. Pagode, moschee, chiese, templi si alternano senza sosta così che anche gli eventi religiosi e culturali sono davvero incredibilmente frequenti. Il tour ci ha portato al lago sacro della cultura Hindu, il Grand Bassin dove ho avuto l’onore di essere benedetta al mio ingresso al tempio: una delle esperienze più emozionanti della mia vita.

L’economia della regione è fatta di turismo naturalmente, ma anche di agricoltura: sono immense le coltivazioni di canna da zucchero, thè, ananas e di moltissime verdure. La visita alla via del thè e dello stabilimento di produzione così come alle aziende di produzione del rum agricolo, sono molto consigliate. A voi tutte le foto!

P.S. Se ve lo siete perse QUI tutte le foto di ieri dal Royal Palm ed un’anticipazione della moda mare dell’estate 2015 <3

SCOPRI TUTTO SU ROYAL PALM MAURITIUS QUI

31 commenti

Royal Palm Mauritius: diario di un viaggio da sogno, parte prima

26/01/2015

Royal Palm Mauritius

Royal Palm Mauritius

Royal Palm Mauritius. Avete presente ragazze l’isola di Lost? O forse, per i meno addicted ai telefilm, l’isola del film Jurassic Park? Verdi, rigogliose, selvagge e circondate da un mare turchese.. Ecco, da profana dell’isola, questa è stato il primo pensiero che ho avuto non appena i miei occhi hanno abbracciato, dal finestrino del volo Milano – Mauritius (Con scalo a Parigi), l’isola che non c’è (Ma c’è, ve lo garantisco!).

Girando nei successivi giorni Mauritius ho scoperto che naturalmente non è solo questo. Mauritius è ricca di storia, di tradizioni e di un mix di culture che sanno affascinarti al primo contatto. Avrò modo di raccontarvi bene l’isola con un bel reportage fotografico nei prossimi giorni. Ma prima lasciatemi iniziare il racconto del nostro soggiorno mauriziano con quello della magnifica struttura che ci ha ospitati durante questo viaggio tra verde e turchese.

Royal Palm Mauritius: diario di un viaggio da sogno, parte prima

Royal Palm Mauritius è uno dei pochissimi hotel al mondo a 6 stelle, la destinazione sicuramente più esclusiva dell’isola e che fa dell’eleganza, dello charme e dell’eccellenza dei capi saldi. Però io voglio aggiungerne anche un altro: l’accoglienza. Al Royal Palm sembra davvero di essere in un nido di coccole fatto di vegetazione rigogliosa, di mare turchese, di palme sulla spiaggia, di sabbia bianchissima ma anche di persone davvero accoglienti. Sì perchè l’accoglienza mauriziana è davvero un punto di forza: dalla collana di meravigliosi fiori tropicali che ci è stata donata all’arrivo in aeroporto, ai sorrisi, fino all’interesse per ogni necessità che un ospite può avere, sia all’interno della struttura che all’esterno, con tour per visitare l’isola creati ad hoc.

Sono 69 le suite del Royal Palm Mauritius: la nostra, quella che vedete in foto, era una meravigliosa suite di più di 100 mq a pochi metri dall’eccezionale SPA Clarins del resort (Dove mi sono goduta uno splendido massaggio) e naturalmente con una vista mare e palme da lasciare senza fiato. Sì perchè a Mauritius la vegetazione arriva quasi fin sulla spiaggia rinfrescando il clima tropicale che caratterizza l’isola e che alla sera crea dei suggestivi tramonti che spaziano dal rosa al fucsia. Certo, assaporarli dalla piscina infinity oppure dalla terrazza dei ristoranti La Golette o La Brezza ha tutto un suo perchè. Immaginatevi chef stellati dal calibro di Michel de Matteis e proposte di cucina mediterranea: un bicchiere di champagne rosè, la musica dal vivo, il profumo dell’aria tropicale, il cielo pieno di stelle e a qualche metro da noi l’oceano. Solo questo mi basterebbe per chiedere la residenza a Mauritius, non trovate? :D

In queste foto vi faccio vedere di più del magnifico Royal Palm, di attimi vissuti al suo interno, dal mattino fino alla sera. Domani vi racconterò ancora di più sull’isola! Aspetto i vostri commenti :)

SCOPRI TUTTO DEL ROYAL PALM MAURITIUS QUI

33 commenti