Royal Palm Mauritius: diario di un viaggio da sogno, parte prima

Royal Palm Mauritius

Royal Palm Mauritius

Royal Palm Mauritius. Avete presente ragazze l’isola di Lost? O forse, per i meno addicted ai telefilm, l’isola del film Jurassic Park? Verdi, rigogliose, selvagge e circondate da un mare turchese.. Ecco, da profana dell’isola, questa è stato il primo pensiero che ho avuto non appena i miei occhi hanno abbracciato, dal finestrino del volo Milano – Mauritius (Con scalo a Parigi), l’isola che non c’è (Ma c’è, ve lo garantisco!).

Girando nei successivi giorni Mauritius ho scoperto che naturalmente non è solo questo. Mauritius è ricca di storia, di tradizioni e di un mix di culture che sanno affascinarti al primo contatto. Avrò modo di raccontarvi bene l’isola con un bel reportage fotografico nei prossimi giorni. Ma prima lasciatemi iniziare il racconto del nostro soggiorno mauriziano con quello della magnifica struttura che ci ha ospitati durante questo viaggio tra verde e turchese.

Royal Palm Mauritius: diario di un viaggio da sogno, parte prima

Royal Palm Mauritius è uno dei pochissimi hotel al mondo a 6 stelle, la destinazione sicuramente più esclusiva dell’isola e che fa dell’eleganza, dello charme e dell’eccellenza dei capi saldi. Però io voglio aggiungerne anche un altro: l’accoglienza. Al Royal Palm sembra davvero di essere in un nido di coccole fatto di vegetazione rigogliosa, di mare turchese, di palme sulla spiaggia, di sabbia bianchissima ma anche di persone davvero accoglienti. Sì perchè l’accoglienza mauriziana è davvero un punto di forza: dalla collana di meravigliosi fiori tropicali che ci è stata donata all’arrivo in aeroporto, ai sorrisi, fino all’interesse per ogni necessità che un ospite può avere, sia all’interno della struttura che all’esterno, con tour per visitare l’isola creati ad hoc.

Sono 69 le suite del Royal Palm Mauritius: la nostra, quella che vedete in foto, era una meravigliosa suite di più di 100 mq a pochi metri dall’eccezionale SPA Clarins del resort (Dove mi sono goduta uno splendido massaggio) e naturalmente con una vista mare e palme da lasciare senza fiato. Sì perchè a Mauritius la vegetazione arriva quasi fin sulla spiaggia rinfrescando il clima tropicale che caratterizza l’isola e che alla sera crea dei suggestivi tramonti che spaziano dal rosa al fucsia. Certo, assaporarli dalla piscina infinity oppure dalla terrazza dei ristoranti La Golette o La Brezza ha tutto un suo perchè. Immaginatevi chef stellati dal calibro di Michel de Matteis e proposte di cucina mediterranea: un bicchiere di champagne rosè, la musica dal vivo, il profumo dell’aria tropicale, il cielo pieno di stelle e a qualche metro da noi l’oceano. Solo questo mi basterebbe per chiedere la residenza a Mauritius, non trovate? :D

In queste foto vi faccio vedere di più del magnifico Royal Palm, di attimi vissuti al suo interno, dal mattino fino alla sera. Domani vi racconterò ancora di più sull’isola! Aspetto i vostri commenti :)

SCOPRI TUTTO DEL ROYAL PALM MAURITIUS QUI

Click here to read more

Film da vedere: 17 film che amo (di ogni genere)

IMG_2788-a
Film da vedere: 17 film che amo (di ogni genere)

Film da vedere. Se c’è una cosa che AMO è buttarmi in poltrona, alla fine di una giornata intensa oppure durante qualche domenica piovosa e premere play. Catapultarmi in una storia che non è la mia e immedesimarmi nei protagonisti di storie fantastiche, d’amore, di avventura. Oh sì, altro che se sono appassionata di film, di qualsiasi genere, di qualsiasi nazionalità. Così ho pensato oggi di farvi vedere la lista dei miei 17 film che più mi sono piaciuti nell’ultimo periodo: e voi, li conoscete? Quali sono i vostri film preferiti?  Copertina, thè caldo, l’abbraccio di una persona cara e PLAY. Buon weekend e buona visione :))

Click here to read more

Come mettere il blush / fard: le mie istruzioni per l’uso

IMG_2828-a

Come mettere il blush

Come mettere il blush. Dopo avervi parlato del mio make up delle sopracciglia e di come uso io il correttore, oggi invece vorrei parlare insieme a voi di blush o fard (Sì perchè spesso siamo tratte in inganno ma si tratta dello stesso termine, il primo inglese ed il secondo francese, per indicare la stessa cosa).

Come mettere il blush / fard: le mie istruzioni per l’uso

SCELTA DEL COLORE

Prima di tutto occorre scegliere il fard più adatto alla nostra pelle. Dobbiamo tenere conto di: COLORITO /TIPO DI PELLE

Il fard in polvere o gel sono perfetti per chi ha la pelle grassa, i fard in crema per chi ha la pelle secca. Il colore che si deve scegliere deve essere quello che sembri il nostro colore naturale quando arrossiamo: di conseguenza il colore da scegliere non deve essere troppo appariscente (Ovvero no a blush fucsia su carnagioni pallide.. troppo finto!). Per scegliere il colore ideale c’è un trucchetto: stringi la mano a pugno e tienila così per una decina di secondi: il colore che avranno le tue dita sarà quello che ti starà meglio!

In linea generale:
– pelle dal colorito medio: rosa scuro, marrone chiaro
– pelle scura: colori scuri (cioccolato, bronzo, prugna, marrone)
– pelle molto chiara: rosa, pesca
– colori chiari e pelle abbronzata: pesca, dorato

(Continua…)

Click here to read more

Gonna in tulle: ecco come l’ho abbinata io!

beanie

Gonna in tulle: ecco come l’ho abbinata io!

Gonna in tulle. Vi scrivo dalle meravigliose Mauritius, dove mi trovo questa settimana per alcuni interessanti shooting (E ovviamente per godermi l’isola!). Ma prima di raccontarvi tutto, ma proprio tutto su questo paradiso terrestre e di questa nuova avventura a partire da lunedì qui sul blog (Ma potete vedere gli aggiornamenti live su Instagram @ireneccloset), vorrei mostrarvi ancora un look scattato prima della partenza. E devo dire che è un look speciale che mi piace in modo particolare. La gonna “fru fru” in tulle è ovviamente la protagonista del look e che ho deciso di abbinare ad un paio di anfibi, una giacca in pelle che non ha età e sesso, un cappellino fluo per illuminare il tutto e la mia borsa inseparabile di CoverLab (Dove entra davvero tutto il mio mondo!).

Gonna in tulle: ecco come l’ho abbinata io!

Se guardate le scarpe saprete dove ho indossato questo look! Ma a Pitti Uomo ovviamente, (Maledetta ghiaia!)che si è svolto la scorsa settimana e che mi ha dato l’occasione di conoscere più da vicino le realtà di Manila Grace e Sonia De Nisco, nuovo brand che so già che adorerete (E presto ve ne parlerò meglio!). Intanto a voi tutte le foto di questo look :)

Spero vi piaccia, fatemi sapere!! Vi abbraccio!

P.S. Se non l’avete ancora vista, guardate la mia SELEZIONE SHOPPING SALDI (e nuovi arrivi!) :)))

Click here to read more

Errori fashion: 9 scivoloni da non fare mai (e che pure io faccio!)

copertina tre teste

Errori fashion: 9 scivoloni da non fare mai (e che pure io faccio!)

Errori fashion. Ci sono 9 errori fashion, che si aggirano per le nostre strade, per i nostri armadi e che devono essere assolutamente resi noti. Anche io li faccio, li ho fatti, ma sono davvero OUT! Aiuto!! Ecco la mia classifica personale dei 9 errori fashion da NON fare.

Volete aggiungere altro? Siamo qui, scrivimi nei commenti!! La lista è APERTISSIMA :)))

Errori fashion: 9 scivoloni da non fare mai (e che pure io faccio!)

1. Se vuoi slanciare le gambe non mettere scarpe con cavigliere

La mia regola aurea per rendere otticamente più lunghe le gambe e da non fare assolutamente se si hanno gambe poco slanciate e non molto lunghe: niente lacci, cinturini, alla caviglia. Caviglia for free, sempre. Per effetto ottico spezza la gamba. Eccezioni? Calzature color carne / colori della terra / gambe da gazzella. Io l’ho fatto, scaglio la prima pietra!

2. Calze color carne, no!

Io credo che sulle calze color carne c’è una guerra intestina al genere femminile che veramente non terminerà mai. Sì mettono oppure no? Ma nemmeno per le cerimonie? Allora, onestamente, nella mia opinione personale riconosco che ci sono delle calze color carne davvero “stupende”: leggere, impalpabili che si “fondono” con il colore delle nostre gambe e senza effetto lucido. Indossarle per speciali occasioni in cui sono richieste dal bon ton tradizionale per me è sempre però un NI’. Allungate l’orlo e non mettete le calze. Oppure sceglietele nere / velate / colorate. Assolutamente bocciate su tutta la linea con shorts e mini gonne in inverno.

(Continua…)

Click here to read more