Pelle del viso disidratata? Ecco i perché, i rimedi da adottare SUBITO ed i prodotti Galénic che ho provato!

30/06/2016

galènic prodotti

Pelle del viso disidratata? Ecco i perché, i rimedi da adottare SUBITO ed i prodotti Galénic che ho provato!

Pelle del viso disidratata. Avete la pelle del viso disidratata? O avete la pelle del viso che tira? In estate, ancora più che in inverno questo è un problema comune a molte, me compresa, nonostante la mia pelle mista mi regali pure qualche brufoletto…

PERCHE’ LA PELLE DISIDRATATA?

Bene, non so se voi lo sapete ma ormai io sulla tematiche della pelle del viso disidratata sono ben documentata: il nostro corpo è formato dal 60% di acqua, percentuale che scende con l’avanzare dell’età, fino ad arrivare al 50%. I  bambini, al contrario, contano su un bell’80% di acqua.. ecco spiegato il perchè della loro bella pelle di pesca! L’acqua inesorabilmente se ne va dal nostro corpo: non solo con il passare del tempo ma anche a causa di variazioni di temperatura e aria condizionata. Così in estate la nostra pelle del viso si disidrata ancora di più compromettendone la bellezza. Argh!!!

QUALE DEVE ESSERE IL NOSTRO OBIETTIVO?

L’obiettivo al quale dobbiamo puntare è quello di avere la consapevolezza che la perdita per età dell’acqua del nostro corpo e quindi della bellezza della pelle è fisiologica. Ma quello che si può fare è rallentarla, mantenendo il livello di acqua della pelle ai massimi livelli. Occorre quindi proteggere la pelle da tutti i fattori “esterni” che possono accelerare la perdita d’acqua (Sì, i famosi sbalzi di temperatura e aria condizionata dei quali si parlava prima…) in modo tale da avere una pelle “densa” e allo stesso tempo contrastare la perdita di acqua dalla pelle del viso. Insomma, l’idratazione deve essere costante (Quindi non dimenticatevi MAI di prendervi cura della vostra pelle del viso) ed intelligente.

galènic prodotti

5 commenti

Bracciali con charms: un reggiseno, un profumo, delle zeppe e una IT bag. Ecco il mio bracciale super fashion!

29/06/2016

raspini gioielli

Bracciali con charms: ecco il mio!

Bracciali con charms. Mi hanno sempre affascinata i bracciali con charms: si insomma quei bracciali e quei gioielli che racchiudono in sè, appesi in piccoli ciondoli, le nostre esperienze, i nostri sentimenti, le nostre passioni, i nostri viaggi.. insomma, quello che siamo o quello che sentiamo. I charms sono un modo per esprimere noi stessi sotto forma di gioiello! Così, per il mio bracciale di charms mi sono lasciata tentare dalla collezione charms glamour di Giovanni Raspini (Che avevo già indossato in questo post, vi ricordate?). Mi sembravano così originali e carini che ho deciso di mettere un piccolo guardaroba appeso al mio bracciale.. e non manca niente! Si va dal reggiseno al profumo, dal vestitino alla zeppa estiva fino alla IT bag del momento. Non è adorabile?

Bracciali con charms: un reggiseno, un profumo, delle zeppe e una IT bag. Ecco il mio bracciale super fashion!

Ho deciso di abbinarlo ad un look estivo e femminile. Un paio di sandali coloratissimi, una mini in jeans, una canotta basica ma anche una giacca floreale.

(Continua…)

charms raspini gioielli

18 commenti

Mon Paris di Yves Saint Laurent Beauty e la mia folle storia d’amore!

28/06/2016

irene colzi x YSL

Mon Paris di Yves Saint Laurent Beauty

Mon Paris di Yves Saint Laurent Beauty. L’amore è la forza che muove il mondo intero: è la forza che muove il mondo e le altre stelle. Guerra e pace sono state causa e conseguenza di amori folli, passionali, che hanno preso l’anima. Quegli amori dalle passioni così folli che l’unico modo per liberarsene è cedere alla tentazione. All’amore non convenzionale, upside down, quello che porta a rompere tutte le convenzioni è dedicato il profumo dell’amour fou, dell’amore folle di Yves Saint Laurent Beauty, Mon Paris.

Mon Paris di Yves Saint Laurent Beauty è la nuova fragranza femminile simbolo di una donna sicura di sè, libera e che, sullo sfondo di una Parigi moderna e metropolitana, di certo non ha paura di vivere l’amore, quello vero, quello che ti travolge, che ti unisce e ti divide, che ti fa arrabbiare, sospirare, urlare di felicità, dolore e piacere. Un amore che è tutta una vertigine e che in certi momenti ti fa sentire a testa in giù come in una montagna russa senza fine. L’amore che sto vivendo io.

Mon Paris di Yves Saint Laurent Beauty e la mia folle storia d’amore!

Come l’amore upside down anche in Mon Paris la piramide olfattiva classica viene completamente capovolta e vengono esaltate le note fruttate, dal lampone alla pera fino alla fragola e bergamotto ma dove emergono le note del fiore di Datura: il fiore narcotico che regala una nota al profumo decisamente unica. Il primo narcotic white chypre! Il packaging poi è tra i miei preferiti tra i profumi Yves Saint Laurent Beauty. Protagonista è il fiocco lavallière di seta e pelle, legato da una spilla gioiello: la cravatta simbolo della moda couture Yves Saint Laurent e simbolo di un abbraccio vertiginoso, folle, che spazza via ogni certezza ma che ti lega, per sempre.

Questa è la mia interpretazione di “Mon Paris”  e della mia storia d’amore, un po’ folle, che unisce e poi separa, che ti fa scalpitare e palpitare, che ti rivolta e ti tiene a testa in giù. Special guest il mio amour fou Giovanni Gambassi, foto Gabriele Colzi. 

Yves Saint Laurent Beauty profumo

18 commenti

Cosa dire al parrucchiere per cambiare testa: io l’ho fatto nel modo giusto, ecco il risultato!

27/06/2016

capelli di che colore farli

Cosa dire al parrucchiere per cambiare testa

Cosa dire al parrucchiere per cambiare testa. Buongiorno ragazze!! Quante di voi avrebbero voglia di cambiare testa ma non hanno il coraggio di farlo? La paura più grande è che il parrucchiere al quale ci rivolgiamo non capisca quello che vogliamo e che, dopo aver speso inutilmente dei soldi (Spesso molti.. lo sappiamo bene!), capiti di uscire insoddisfatte o peggio.. in lacrime, come è successo a molte mie amiche. Lo sapete meglio di me, se si vuole cambiare testa, che sia esso un colore più o meno pazzo o un taglio più o meno drastico, occorre avere fiducia nel parrucchiere al quale ci affidiamo e soprattutto essere brave a spiegare ciò che noi vogliamo. Solo cosi riusciremo ad ottenere e trasformare in realtà quello che abbiamo in testa.. ed io lo so bene!

Cosa dire al parrucchiere per cambiare testa: io l’ho fatto nel modo giusto, ecco il risultato!

Io stessa spesso ho paura di “Farmi mettere le mani in testa”: la mia lunga chioma è tra le cose più preziose che ho, la faccio crescere con tanta cura, la nutro, la proteggo.. guai a chi la tocca. Eppure.. eppure arriva quel momento in cui ho voglia di osare qualcosa di diverso che sia un taglio più sbarazzino, una sforbiciata d’emergenza per le punte, un colore nuovo, colpi di luci per illuminare la chioma o chi più ne ha più ne metta. E quindi, a quel punto, devi assolutamente trovare un parrucchiere di fiducia, chiarirti le idee, esporre bene l’idea che hai in mente, valutarla con lui e… buttarti. Ma cosa dire al parrucchiere per cambiare testa? Ho fatto da cavia per voi da Morena Acconciature, un ottimo salone situato a Lucca che mi ha consigliato una delle mie più care amiche. Non ero mai stata da loro e, nonostante questo, ho deciso di affidarmi alle loro mani per il mio cambio testa.. e l’ho fatto in modo giusto! Sara mi ha coccolata un intero pomeriggio e dopo taglio e colore.. sono uscita non solo come nuova ma anche con un cambio testa fatto nel modo giusto: ovvero esattamente nel modo in cui mi volevo io. Sono soddisfattissima!!! Ma questo lo sapete già dal mio canale Instagram e Facebook. Ma come ho fatto a spiegarmi al meglio? Bene, ecco cosa dire al parrucchiere per cambiare testa. 

26 commenti

Tuta bianca con pantaloni culottes e chiodo bicolor: l’ossessione dei pantaloni culottes!

24/06/2016

tuta bianca la marca

Tuta bianca con pantaloni culottes e chiodo bicolor: che ossessione!

Tuta bianca e chiodo bicolor. Voi state avendo un “Ossessione di moda” quest’anno? Si dai, quel capo di moda quest’anno che vi sta facendo impazzire? Ecco la mia ossessione di quest’anno si chiamano pantaloni culottes, cioè quei pantaloni larghi che si fermano a metà polpaccio o comunque sopra la caviglia.

Tuta bianca con pantaloni culottes e chiodo bicolor: l’ossessione dei pantaloni culottes!

Ecco, questo tipi di pantaloni mi fa semplicemente impazzire. Ne ho di tutti i tipi e sono caduta anche in questa fantastica tuta bianca con pantaloni culotte di Lamarca. Mi è piaciuta subito perchè ha il pantalone largo, come si addice al culotte (E che quindi, quando si cammina, si allarga e diventa davvero scenografica!) ma allo stesso tempo ha un corpetto senza maniche molto attillato che crea un contrasto molto femminile. La trovate sullo shop online di Lamarca QUI. Ho deciso di abbinarla con un chiodo in pelle bicolor, sempre di Lamarca, che ho preso qualche tempo fa e che sicuramente avrete visto su Snapchat (La potete trovare sull’ecommerce di Lamarca QUI). Insomma, che ne dite di questo look? Anche voi ossessionate con le lunghezze culottes?

QUI PER VEDERE TUTTA LA COLLEZIONE LAMARCA PER LA STAGIONE (Avete visto gli abitini? Aaaah!)

22 commenti